Utente 855XXX
Salve, sono Marco, ho 28 anni
e vorrei chiedere informazioni riguardo alla possibile rottura (parziale?) del pene.
Durante l'ultimo rapporto con la mia compagna, a seguito di un improvviso
movimento di lei, l'asse del pene si è flesso notevolmente in direzione delle gambe.
Ho avvertito dolore (o forse era spavento?) e ci è parso di sentire anche un rumore.
Il giorno seguente avvertivo ancora un lieve dolorino, ma null'altro (nè ingrossamenti, nè
variazioni nel colore).
Una contstatazione che mi ha preoccupato è stato lo sperimentare una strana "mobilità"
(passatemi il termine) del pene ancora eretto immediatamente dopo il rapporto.
Cosa puo' essere accaduto? Una fratttura del pene?
Scusate la mancanza di vocaboli propriamente tecnici.
Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

una frattura del pene può verificarsi durante rapporti sessuali in posizioni diciamo "particolari". In genere una frattura determina fenomeni locali ben evidenti, ecchimosi, tumefazioni, gonfiori, dolore..che non possono passare inosservati.
Altre volte si tratta solo di "stiramenti" improvvisi delle strutture legamentose dell'asta che non determinano alterazioni locali
cerchi di stare "a riposo" per qualche settimana e magari consulti uno specialista
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 855XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr. Diego Pozza,
la ringrazio per la tempestiva risposta.
Gli "stiramenti" di cui lei parla, possono provocare dolore leggero nei giorni seguenti al rapporto?
Sintomi di possibili lesioni all'uretra quali potrebbero essere?

La ringrazio nuovamente per la risposta e la disponibilità.
Marco