Utente 579XXX
salve...la disperazione continua a salire...allora queste maledette bolle in faccia vabbe ormai vengono e rimangono con le macchie rosse...sulla schiena anche ne ho moltissime,sul petto iniziano a comparire...ma io dico è possibile ke 3 dermatogi mi dicono solo METTI QUESTA CREMA,COMPRA QUESTA CREMA,COMPRA DI QUA ecc ecc..nn te le toccare...la domanda è questa xke nn ti fanno fare test x allergie o ke ne so test vari??tutte queste mie bolle nn possono essere causate da qualke allergia che ne so all'alimentazione,o altro?? ha 23 anni ancora con questo problema che pensavo prendeva solo ai 15enni 16enni 17enni...??il tsh alto non c'entra nulla con questo vero???grazie!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente come rispostole precedentemente l'acne è patologia che può durare ben oltre i 20 anni di età,addirittura può iniziare anche verso i 30 anni di età in persone che non nè hanno mai sofferto(acne tardiva),pertanto non può prescindere da una fequentazione prolungata nel tempo con lo specialista Dermatologo, senza farsi prendere da ansie che non fanno che peggiorare il problema vista l'influenza della psiche sul sistema di difesa cutaneo e su patologie come quella acneica.Nulla a che vedere ha l'alimentazione(vecchio ed ormai superato, dal punto di vista scientifico, concetto,nonostante qualcuno si ostini a tirarlo fuori in varie circostanze).Nulla c'entrano le allergie se non diagnosticata una dermatite allergica da contatto,nulla ha a che vedere il TSH poco sopra il range(non significativo) senza essere corredato da FT4 FT3 ed anticorpi antitiroidei(cose già dette nella sua precedente richiesta).
Cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Le manifestazioni al viso a cui fa riferimento (es. papule, pustole, etc) non sempre scompaiono con una semplice crema. Un TSH alto, potrebbe non significare niente, così come potrebbe essere correlato ad un eventuale ipotiroidismo subclinico, con possibili risvolti dermatologici (es. acne, diradamento capelli, etc). Alla prossima visita dermatologica di controllo, porti al collega l'esito degli esami con il valore del TSH aumentato per eventuali ulteriori approfondimenti (es. consulenza endocrinologica). Purtroppo per via telematca non è possibile fare diagnosi o dare suggerimenti terapeutici. Le teorie sulla possibile associazione acne-alimentazione sono molto controverse. Se da una parte non vi è una correlazione diretta tra l'acne ed moderato consumo di cioccolata, frittura e insaccati, è anche vero che l'abuso di alcune sostanze, può nei soggetti predisposti peggiorare la situazione. Recentemente infatti è stata riportata l'associazione in alcuni pazienti acneici, tra il consumo abbondante di alcuni tipi di latte (possibile fonte di ormoni androgeni) ed un peggioramento delle manifestazioni cliniche (insulin-like growth factor I). Sempre per rispondere alle Sue domande, per quanto riguarda la possibile correlazione con eventuali malattie allergiche (es. eczema allergico da contatto), si tratta di un'associazione fortunatamente poco frequente, ma anche in questo caso, molto dipenderà dalla situazione presente al momento della visita dermatologica. Infine, contrariamente a quanto si sosteneva 30 anni fa, alimentazione, fegato ed allergie non sono correlate all'acne, nonostante il continuo impegno della ricerca ed i numerosi presupposti per ora solo teorici. Questo nostro forum vuole essere un modo per incoraggiare la visita medica presso il Suo dermatologo e non per sostituirsi ad essa. Un problema risultato di così difficile trattamento alle numerose visite mediche effettuate, non sarà certamente possibile risolverlo con una semplice, seppur accurata, descrizione online. Le faccio i miei più cordiali saluti e in bocca al lupo, e Le auguro una buona giornata.