Utente 403XXX
Salve, sono un ragazzo di 28 anni.
Premetto che sono un grandissimo sportivo: calcetto, nuoto, runner da anni ma soprattutto amante della sala pesi.
Sono stato bloccato da una tendinite al sovraspinoso della spalla destra un anno fa.
Visitato dal Dott.Maiotti, il quale mi ha prescritto riposo assoluto per un pò e laserterapia.
Essendo un ragazzo ipocondriaco ho seguito alla lettera le indicazioni tanto che sono stato fermo quasi un anno, dedicandomi solo alla corsa, ma quando il dolore è sparito, grazie anche ad esercizi di rinforzo della cuffia dei rotatori, sono tornato a praticare l'attività di pesistica per l'intera estate forse esagerando.
Ad oggi, facendo una risonanza magnetica prescritta dall'ortopedico al momento in cui ho manifestato un problema sotto all'acromio-claveare solo e solanto in anteropulsione del braccio: ho ricevuto la seguente risposta:
Nella norma il sottoscapolare e il sottospinato.
Regolare ampiezza dello spazio di scorrimento del sottoscapolare fra coracoide e profilo della testa dell'omero.
Nella norma il CLB.
Normale ampiezza dello spazio di scorrimento sottoacromiale.
Modesti segni di artrosi acromion-claveare con capsulite e modesta impronta sulla giunzione miotendinea del sovraspinoso.
Il tendine del sopraspinoso appare lievemente disomogeneo sia in corrispondnza della sua regione inserzionale che a livello della giunzione miotendinea come per tendinosi di medio grado.
Non raccolte fluide nelle principali borse articolari.
Piccola formazione cistica intruisva a livello dell'apice del trochite omerale.

La risonanza magnetica l'ho effettuata forse un pò con ritardo, nel senso che il primo sintomo fastidioso l'ho avuto allorquando nel mese di novembre, dopo forse troppe trazioni (per altro con ausilio, per cui non totalmente a corpo libero) nell'atto di scendere e ruotare il braccio sentivo come un toc sicuramente proveniente dalla testa omerale che ripassava sotto l'omero.
Per rendere meglio l'idea, come se nello stile libero ruotando il braccio sentissi rumore nel momento in cui il braccio passa a 90 gradi.
Ringrazio in tantissimo in anticipo chi mi darà una risposta, premetto che sono molto ansioso e questo sarà percepibile anche dalla lunghezza del testo, però la paura di dover interrompere per sempre la palestra mi fa paura.
Sono disposto ad operarmi, al riposo anche un altro anno, pur di non smettere per sempre.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La storia anamnestica che ha riportato, pur essendo molto esplicativa, non offre elementi utili a far stabilire una sicura ipotesi diagnostica.
Sono proprio questi i casi in cui, a fronte di tante indagini strumentali, è molto importante effettuare una accurata valutazione clinica al fine di identificare molto bene le possibili cause del suo problema e, quindi, proporre una altrettanto precisa indicazione terapeutica.
Il mio consigli, come avrà certamente potuto intuire, è quello di sottoporsi a visita dello specialista della Spalla.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Quello che le vorrei chiedere è se sono obbligato ad operarmi per continuare l attività di body building.
Questa era la mia domanda...
la mia domanda è perchè comunque l'artrosi è degenerativa e la tendinosi la stessa cosa. Per cui volevo capire se esisteva una possibilità di restitutio ad integrum senza artroscopia.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Successivamente alla valutazione clinico-strumentale del collega specialista in Chirurgia Spalla e Gomito, può essere stabilita una precisa indicazione terapeutica. Se ci sono i presupposti per una cura medica bene altrimenti si dovrà optare per l'intervento chirurgico.
Non si può escludere la possibilità (senza elementi di assoluta certezza) sia dell'uno che dell'altro trattamento.
Auguri