Utente 403XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 23 anni che non ha mai avuto particolari problemi di salute. Quest'estate però ho avuto un attacco di panico, che, essendo stato il primo, mi ha particolarmente spaventato.
Mi sono tranquillizzato quando nei mesi successivi ho effettuato le visite mediche per giocare a calcio (ECG sotto sforzo) e, successivamente, tutta la preparazione atletica (sforzo fisico notevole) e svariate partite e allenamenti senza alcun problema.
Purtroppo però, questo inverno, in una fase di riposo durante un allenamento, il cuore ha iniziato improvvisamente a battere fortissimo, con anche dolore al collo e alla mascella (credevo si trattasse di infarto).
Da quel momento, temendo per la mia salute, ho paura a fare qualsiasi attività fisica, più che altro perché non mi spiego l'insorgere del tutto improvviso di tale episodio.
In seguito ho effettuato ECG a riposo e Ecocardiogramma colordoppler a riposo ed è risultato tutto nella norma.
Non so se è solo ansia o altro (disturbi allo stomaco e difficoltà a digerire) che da quel momento mi provoca leggeri "fastidi" al lato sinistro del petto.
Vorrei gentilmente un vostro parere.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, da come riporta il suo problema, potrebbe non trattarsi di crisi di panico, ma di una tachicardia parossistica ossia di una piccola aritmia...Provi a consultarsi con un aritmologo per stabilire con più precisione se ci sia necessità di un approfondimento diagnostico e di che tipo.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore,
si tratta quindi di una grave patologia? Teme che possa ripresentarsi durante l'attività fisica o, peggio, aggravarsi?
Il fatto che l'ECG e l'Ecocardiografia non abbiano riscontrato anomalie particolari non esclude pericoli?

Grazie e scusi ma mi sto preoccupando.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Perchè vuole farmi dire cose ch non ho detto ???
Non ho mai parlato di eventuali problemi pericolosi, nè di certezze diagnostiche..
A questo punto devo ricredermi e pensare che realmente lei non soffre d'altro se non di attacchi di panico...
la sua reazione alle mie parole è stata infatti SPROPOSITATA..
[#4] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Mi scuso se la mia reazione è stata "spropositata", ma non sapendo di cosa si trattasse volevo semplicemente delle informazioni a riguardo.

Mi scuso nuovamente per il disguido.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non si preoccupi...e se vuole segua pure il mio consiglio
[#6] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Certo lo farò! Intanto potrebbe semplicemente dirmi se si tratti di un fenomeno sporadico e di per sé non pericoloso? Giusto per avere un'idea.

Grazie e mi scuso del disturbo.