Utente 576XXX
Buongiorno!volevo sottoporvi il mio problema: ho 24 anni e sono una persona molto ansiosa e stressata causa lavoro e università.
Da qualche giorno ho notato che i battiti del mio cuore sono accelerati e sento un senso di agitazione generale e qualche fitta alla parte sinistra dell'addome.
La pressione però è sempre a posto e non è mai alta o bassa.
Non prendo nessun tipo di medicina in questo periodo a parte la pillola Cerazette che ho iniziato un mese esatto fa.
Devo preoccuparmi?
Grazie anticipatamente per le Vostre risposte.
Rosalba

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, spesso gli stati ansiosi si associano ad una serie di disturbi funzionali (ossia non correlati ad alcun stato morboso)dei vari apparati del nostro organismo: da qui la sensazione di respiro corto, di affaticamento per sforzi di minima entità, palpitazioni, tremori, perdita di peso ecc..
Si tranquilizzi quindi, spesso il banale utilizzo dei vecchi ma sempre validi espedienti come la camomilla, la valeriana, ma anche il semplice passeggiare (possibilmente in aree non rumorose) o la lettura di un libro, insomma di qualsiasi diversivo che le piaccia, possono, ristabilendo un proprio equilibrio interiore, eliminare del tutto i suoi sintomi.
E' ovvio cmq consigliarLa nel caso, tali sintomi dovessero perdurare a lungo di consultare il suo medico per un eventuale approfondimento diagnostico.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 576XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la Sua risposta, cercherò di seguire i suoi consigli.
Infatti noto che quando sono "spensierata" non avverto questi problemi.
Le chiedo un'altra cosa: quanti dovrebbero essere i battiti al minuto per essere considerati normali?