Utente 163XXX
Salve, faccio questa domanda qui perché sinceramente non so con chi parlarne.
Ho 21 anni e negli ultimi mesi riscontro dei problemi di erezione, la verità è che non capisco bene che tipo di problema ho, perchè l'erezione totale manualmente riesco a raggiungerla e anche l'eiaculazione, e prima con la mia ex ragazza non ho mai avuto problemi di nessun tipo, anzi, facevo fatica ad addormentarmi per le erezioni e la mattina mi svegliavo sempre con una erezione completa e molto rigida, mentre negli ultimi mesi l'erezione mattutina è diventata molto più debole, sempre completa ma non rigida e la cosa peggiore è che per raggiungere il massimo dell'erezione ho bisogno di un aiuto manuale, insomma quello che voglio dire è che la mia erezione totale non arriva più da sola (ne mentre dormo ne per fare sesso o masturbarmi) cosa che prima faceva sempre. Non ho una vita sportiva e non voglio escludere una causa psicologica ma non ho mai avuto di questi problemi con nessuna ragazza prima e il fatto che la mattina l'erezione è debole mi fa molta paura, anche perché una volta per andare in bagno a fare la pipì dovevo aspettare che spariva l'erezione, mentre ora con le ultime erezioni non devo farlo perché non sono complete. Ultimamente ho fatto le analisi del sangue ed è tutto nella norma e tra poco avrò anche i risultati di analisi ormonali, lo so che sarebbe opportuno fare una visita andrologica anche se l'ho già fatta 7-8 mesi fa per un leggero fastidio al frenulo e in quella visita è stato fatto anche un tampone e una radiografia ai testicoli ed era tutto perfetto.
Quindi la mia domanda è cosa posso provare a fare per risolvere il problema e riavere le mie erezioni mattutine normali e anche le erezioni complete normali che sono deboli? Sport, cibo o cose del genere posso risolvere il problema? Non ho mai avuto di questi problemi, anzi casomai il contrario, ho avuto tante erezioni indesiderate in passato. Ma è davvero possibile che in cosi poco tempo nasca un problema cosi grave e alla mia età per di più? O è molto più probabile che sia una cosa passeggera?
In quale caso sarebbe assolutamente opportuno fare una visita al più presto? Il fatto che riesco a raggiungere l'eiaculazione e il massimo dell'erezione manualmente con un po di pazienza e calma esclude le cause fisiche?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

pone una raffica di domande che solo, forse, il suo andrologo di fiducia, dopo un'attenta e precisa valutazione di quello che lei racconta, le potrà rispondere.

Ora, in questo caso, appena possibile, le si consiglia di fare una attenta valutazione clinica diretta con il suo specialista di riferimento.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille della risposta tempestiva.
Le mie domande sono dovute al fatto che prima di fare una nuova visita vorrei sapere quanto è grave il quadro da me espresso e se mi conviene aspettare e vedere se qualcosa migliora o se invece è assolutamente neccessaria una visita al più presto? Anche perché tra poco avrò i risultati ormonali.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro giovane lettore,

problemi ormonali non possono influire direettamente sulla qualità della erezione
dovrebbe rivolgersi ad un andrologo che possa aiutarla a capire se si tratti di problematicahe emozionali psicologiche ( magari effettuando un esame rigiscan) o di tipo fisico vascolare ( con un esame ecocolordoppler)
Cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le valutazioni ormonali possono essere utili ma non risolutive.

Ora, come già dettole, si consiglia di fare una attenta valutazione clinica diretta con il suo specialista andrologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.