Utente 217XXX
Buongiorno,
volevo chiedere delle delucidazioni perchè, purtroppo on line si legge di tutto, e comincio a spaventarmi.
Premetto che negli ultimi mesi ho cambiato casa, letto e piumone :)
Detto questo, ultimamente mi sta capitando (non mi era mai capitato nell'altra casa), seppure non ogni giorno, di sudare lievemente di notte. Non parlo di una sudorazione eccessiva, non ho mai bagnato nè cuscino nè pigiama nè lenzuola, però avverto di essere un pò umida addosso. Mi capita soprattutto verso le due di notte per poi asciugarmi da sola e alzarmi del tutto asciutta al mattino.
Solo una volta ho sudato tanto, ma non stavo bene e mi sentivo male già dalla sera (ero anche andata a letto senza cena) e quella notte ho sudato tantissimo....ma non ci ho dato peso perchè anche delle colleghe, quello stesso giorno, mi dissero di aver sudato tanto di notte.
Per il resto, oltre ad ansia e ipocondria, non credo di soffrire di nessuna malattia,non prendo medicinali però ho notato ultimamente delle modifiche al ciclo mestruale (a volte molto in anticipo, mentre in questo mese un pò in ritardo) e il ginecologo mi ha più volte riscontrato una mancata ovulazione.
I miei timori, ovviamente, non sono nè la pre-menopausa nè altro, ma le temibili malattie ai linfonodi di cui si legge on line.
Allora mi chiedo: una lieve sudorazione come nel mio caso (capita solo qualche volta nell'arco del mese, e molto lieve, mi sento solo inumudita) può essere sintomo di una malattia piu' grave? E' necessario parlarne col medico per fare degli esami, o magari può dipendere dal piumone troppo pesante? (oggi proverò a comprarne un altro)
Ho letto che la sudorazione notturna non dipende mai da un'alta temperatura o perchè si ha caldo, è vero?
Ringrazio anticipatamente per le risposte.
[#1] dopo  
Dr. Andrea Xodo
20% attività
4% attualità
8% socialità
()
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Gentile Signora,

Le malattie di cui parla lei si manifestano con sudorazioni ben più importanti delle semplici "sudate lievi" e si associano solitamente ad un corteo di altri sintomi che lei fortunatamente non descrive e che immagino avrà letto nelle sue ricerche in internet!
Le consiglio comunque di parlarne eventualmente con il suo curante o con il suo ginecologo che potranno visitarla e consigliarle circa questo disturbo.

Cordiali Saluti e buon weekend