dotto  
 
Utente 395XXX
Buongiorno e grazie per il servizio che offrite. Io ho 18 anni. Questa estate, avvertivo un po' di tachicardia, così mi sono sottoposto a visita cardiologica e holter 24h: tutto apposto, meno che il battito un po' accelerato. Dopo un po' di tempo, ho cominciato ad avvertire delle brevi e dolorose fitte all'altezza del cuore e mi sono sottoposto a visita ancor più approfondita, dalla quale è risultato che ho un leggero dotto di Botallo, che non dovrebbe darmi problemi, che posso decidere di chiudere o meno. Tuttavia, il medico ha garantito che ciò non ha a che fare con le fitte che ravviso, saranno dolori intercostali. L'altro giorno, dopo più di un mese che non ne avvertivo più, ho avuto una forte fitta all'altezza del cuore che si irradiava anche al braccio e si avvertiva ancor di più respirando a pieni polmoni. Inoltre, per tutta la giornata ho avuto le spalle molto indolensite. Giovedi mi sottoporrò a nuova visita ma, frattanto, vorrei conoscere la vostra opinione in merito, grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non c'è molto da dire...se non che le fitte delle quali parla non sono imputabili al cuore.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
E a cosa crede siano imputabili? Potrebbero essere preoccupanti?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lei ha postato la domanda in area cardiologica e io le ho risposto da cardiologo...per cause che non interessano il mio campo di applicazione non posso esprimermi.
Saluti