Utente 119XXX
Salve, avrei un problema mio personale, e credo dei dubbi da proporVi, ai quali non trovo risposta e mi creano non poca confusione, e come a me, penso a molti altri. Innanzitutto spero di aver azzeccato la specialità a cui rivolgermi, perchè ero indeciso tra questa e endocrinologia, comunque, ora Vi spiego. E' già un bel po' di tempo, volendo proprio partire dall'inizio, da qnd avevo appena 14 anni, e mi ponevo domande, alle prime armi con la rasatura della barba, che appena era entrata nella mia vita, tipo : "Ma sulla guancia, fin dove devo radere col rasoio, cioè da dove devo partire parlando di altezza, a radere col rasoio...portandomi dietro credenze e dicenze popolari tipo " passando il rasoio più su di dove dovresti, poi crescono 2 volte più peli, e ti crescerà la barba anche lì". Fino a trovarmi ad oggi, a 20 anni compiuti...con una bella e marcata intolleranza verso la peluria e i peli, e vuoi lo sport, vuoi il carattere, vuoi il disagio, che mi porta all'esigenza di cercare un modo di come capirli, eliminarli. E' gia un po' di tempo, che effettuo la ceretta, sia alle gambe, che all'addome, e Vi sottolineo, che non sono un soggetto molto peloso; poi, informandomi, oppure anche per caso, sono venuto a conoscenza di questo metodo di epilazione, laser, luce pulsata, o come si voglia chiamarlo, che viene definito definitivo, o progressivamente definitivo, o che comunque oltre ad assicurare un buon risultato, elimina quelli che sono i difetti principali degli altri metodi, sia epilatori, che depilatori: dolore, ripetitività settimanale o anche minore dell'esecuzione dell'epilazione, ecc...Ma avendo attinto da questo metodo di epilazione, solo da Internet, dove si riuscirebbe anche a far passare Madre Teresa di Calcutta come nazista, mi trovo con molte informazioni, verosimilmente veriterie o non, e con molta confusione in testa. Il mio desiderio sarebbe quello di avere un corpo ababstanza depilato, nelle zone dove la presenza di peli mi crea fastidio, che in na lista di priorità sono: diciamo tutta la zona che potrebbe essere coperta da un costume da mare, corto, oppure da un capo intimo che non sia lo slip, cioè il boxer, e prima ancora, il viso, e il collo. Volendo ricollegarmi a ciò detto all'inizio, riguardo all'indecisione iniziale sull'area da radere, ora mi trovo, con un problema, che penso sia irsutismo, che mi mette fastidio, disagio, e dato l'ignoranza in materia, e la confusione di verso chi rivolgermi, anche con un parziale senso di impotenza verso questo problema. Guardandomi allo specchio, da distanza ravvicinata, e con una luce di traverso sul volto, vedo che più in alto della guancia, fin sotto lo zigomo...c'è in controluce una peluria, costituita non solo da peluria bionda, ma anche da veri e propri...isolati, ma sempre più numerosi, veri e propri peli, del tipico colorito nero, a partire insomma dalla metà della guancia, dove finisce la vera e propria peluria da barba, fin sullo zigomo...e la cosa mi crea un fastidio personale, che agli altri, può sembrare una stupidata, ma che a me dà fastidio reale e vero. Mi sono interessato di questo metodo di epilazione, detta Laser, in un modo serio, e voglio anche in tempi più o meno futuri, dato anche i costi che comporta, eseguirla. Ma i miei dubbi sono..questo metodo di epilazione, è efficace, e potenzialmente eseguibile, su tutte le zone del corpo? Io per esempio 3 anni fa, ho curato un'acne avanzata, con Roaccutan, e ho anche effettuato un peeling TCA, questo per dirVi la storia clinica della mia pelle, che comunque oggi si presenta in uno stato ottimale, con l'acne che è sparito, e che io ho già da più di un anno sono tornato alle mie abitudini normali di sempre...come esposizione prolungata al sole, esecuzione di cerette sula zona degli zigomi, cioè in poche parole, la mia pelle è tornata ad uno status di normalità. Se poi volete saperla tutta...se sforzo la mia memoria...mi viene da pensare, che questa comparsa di peli o questo aumento di peluria in zone "pulite" sia una cosa più o meno recente...e se c'è una cosa che non ho mai capito, anche essendo stato "malato" di acne, sono il ruolo degli ormoni nell'uomo...come per esempio il perché di nella ragazza, si usino per la cura dell'acne, prodotti che vanmo a regolare gli ormoni, e perché nell'uomo no, se comunque in entrambi i casi, una della cause dell'acne è anche uno sbalzo ormonale eccessivo. Anche perchè c'è una frase che mi è rimasta impressa leggendo alcune cose sul metodo della epilazione lasered è questa : " Questo metodo di epilazione garantisce una riduzione progressivaente permanente e definitiva, che scongiura una ricomparsa di peli, distruggendo i bulbi di tutti i follicoli, i quali sono geneticamente decisi al momento della nascita, salvo però casi futuri di instabilità ormonale." Ora dico io, mi ero convinto che nella vita di una persona, di un uomo, fosse solo l'adcolescenza l'età dell'instabilità ormonale, del cosiddetto sviluppo, del quale io, avendo 20 anni, dovresi starne uscendo adesso da questa instabilità, o no? So che mi sono dilungato molto, e mi dispiace, ora Vi cerco di fare un riassunto, e di riportarVi il tutto, in poche domande:
- E' possibile che questo mio problema di irsutismo, sia dovuto ad una causa ormonale in atto? Io non assumo nessun medicinale, se non i seguenti integratori: Carti joint compresse, per le articolazioni, Carovit Melanin, da 2 settimane, per prepararmi ad una serie di esposizioni al sole, e fino un mese fa assumevo Lievito Sohn, compresse che equilibravano la flora intestinale, e che aiutavano il trofismo della cute e degli annessi ( peli, unghie ), dove su questi ultimi ho detto : " Vuoi vedere che siano stati anche queste compresse, a favorire la comparsa di nuova peluria? "
- Il metodo della epilazione Laser, sarebbe un metodo effettuabile anche sulla zona del viso e del collo? O ci sono dei rischi, o delle precauzioni riguardo al post intervento che inibiscono la fotoesposizione o cose del genere?
- A chi dovrei rivolgermi, per esporre più accuratamente questi miei dubbi...esistono certi, specialisti, che potebbero aiutarmi indicatamente nella soluzione di questo mio problema?? Grazie
Scusate per la prolissità, in parte inutile.
Cordiali saluti a tutto lo staff.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Pasquale Ranieri
24% attività
4% attualità
12% socialità
TERLIZZI (BA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
i suoi dubbi e perplessità sonoabbastanza correnti in questo ambito.Innanzitutto voglio rassicurarla sulla sua condizione che per età e sesso è piuttosto normale. Essendo maschio giovane, cioè, la situazione ormonale (testosterone libero, per intenderci) è sempre piuttosto in eccesso e, comunque, vi sono ragioni genetico familiari oltre che ambientali che ne regolano la produzione. Pertanto credo che debba iniziare a convivere con questa situazione non proprio patologica. In ogni modo esistono diversi metodi di epilazione che riducono (ma solo riducono...)la presenza dei peli in eccesso rendendolli anche più deboli e sottili. Principalmente trattasi di IPL , luce pulsata intensa o Laser (medici!). Ovviamente devono essere effettuati da medici dermatologi o comunque da medici estetici con esperienza nel settore dopo una accurata anamnesi, visita ed eventualmente esami di laboratorio o strumentali. I risultati, in tutta sincerità, per quanto riguarda il sesso maschile spesso non sono permanenti e talvolta neanche soddisfacenti. In ogni caso, diffidi di centri estetici dove si promettono risultati eccezionali senza neanche una preventiva visita medica...
Cordiali saluti
[#2] dopo  
11982

dal 2009
Salve, innanzitutto ringrazio della risposta che mi ha chiarito, in parte, qualche mio dubbio; questo metodo di epilazione tramite luce pulsata, o laser, o comunque questi metodi "progressivamente definitivi", è definito non propriamente tale, anche dai centri o dai medici che ne parlano, non perché non effettui il suo agire al 100%, ma piuttosto perché i peli colpiti e distrutti dal bulbo, sono quelli in fase...anagen mi sembra di aver capito, e la comparsa di eventuali pelurie, è dovuta alla differenziazione di momenti di crescita dei peli, in pratica ad un'assenza degli stessi, al momento dell'esecuzione del trattamento. E' una fandoneria questa, o è verità? Lei Dottore, mi ha parlato di uno status legato all'età/ambiente/fattori genetici, nella quale mi trovo, dove è normale una situazione di leggero eccesso ormonale, che trovo giusto e chiaro, ma potrebbe esserci in retroscena, la possibilità di una situazione ormonale instabile, che oltre ai fattori sopracitati, risulti patologica? Anche dicendoLe che non ho ami effettuato in vita mia, mio malgrado e con colpevole imperizia, una visita andrologica, né durante la prima pubertà né recentemente, essendo quindi ignaro della mia situazione dell'apparato riproduttivo, sotto il punto di vista della funzionalità, e parlo di quella fertile, escludendo le altre su cui per fortuna, penso di non avere anomalie; e avendo avuto sempre rapporti protetti. E i miei dubbi tornano a centrarsi su queste domande, che riguardano se questo metodo di epilazione sia effettuabile su tutto il corpo senza distinzioni, e se sia sicuro da eventuali conseguenze negative, oppure di conseguenze comportamentali per evitarne, tipo evitare esposizioni solari per molto tempo causa fotosensibilizzazione. Dovrei accertarmi secondo Lei, prima di muovermi in qualsiasi direzione, della mia situazione ormonale? Se sì, da chi dovrei rivolgermi, per accertarmi che la mia situazione ormonale non presenti nessuna anomalia? Rinnovo i miei saluti e i miei ringraziamenti a lei, e a tutto lo staff.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005

Gentile utente,

Si rivolga serenamente allo specialista Dermatologo che arà in grado di valutare il suo stato clinico ed estetico scegliendo la terapia migliore per il suo caso.

cari saluti