Utente 403XXX
Buongiorno,
al mio compagno ( 43 anni)è stato diagnosticato un varicocele bilaterale, totalmente asintomatico. .Ne abbiamo avuto evidenza a seguito di indagini per un cronico livello basso di testosterone, che gli provoca quasi totale assenza di desiderio, stanchezza ,disturbi del sonno, assenza totale di erezioni mattutine e difficoltà a raggiungere l'orgasmo e a mantenere l'erezione.Durante la visita l'andrologo ha parlato anche del testicolo destro riposizionato storto all'interno della sacca dopo intervento di ernia inguinale eseguita da bambino ( a 10 anni). ha notato anche che il testicolo suddetto è poco sviluppato rispetto all'altro, che ha valutato di medie dimensioni.
Ci ha suggerito l'operazione, in regime privatistico, del varicocele con la tecnica microchirurgica. Ho dubbi però che questo risolvi il problema del testosterone basso ( anche se non sono state evidenziate altri possibili cause da diversi altri esami effettuati).
questo intervento si puo fare solo in regime privato? è INDICATA TALE OPERAZIONE PER RISOLVERE IL DEFICIT DI TESTOSTERONE? visto il costo dell'intervento ( ben 10.000euro), vorrei essere certa che stiamo seguendo la via corretta.
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,consiglierei di consultare un secondo specialista,per una più serena ed obiettiva valutazione del quadro clinico.Non ho mai pensato che la eventuale presenza di un varicocele.mono o bilaterale,possa dar luogo ad una disfunzione erettile con desiderio ipoattivo etc. etc..Cordialità.