Utente 368XXX
Salve.
Per due anni ho assunto farmaci antipsicotici, la maggior parte solo per un paio di mesi, invece lo Xeplion per il periodo di due anni interi.
Con il beneplacito del mio psichiatra, non assumo più nessun farmaco dal mese di maggio del 2015.
Nonostante il mio rendimento sessuale sia nettamente migliore di quando ero in cura, continuo a riscontrare delle differenze rispetto al periodo precedente all'assunzione di farmaci.
Non ho generalmente difficoltà ad avere erezioni od orgasmi, ma noto alcune cose:
- a differenza di prima, ora solo raramente ho delle erezioni spontanee e mattutine, ed ho sempre bisogno di stimolarmi per averne (prima bastava un pensiero eccitante!)
- l'erezione a volte è di buona ma non più di ottima qualità ed è persa in modo più facile e molto più velocemente rispetto a prima
- talvolta capita pure di non riuscire ad eiaculare

Mi consiglia qualche esame o pensa che lo specialista possa prescrivermi dei farmaci che risolvano il problema? È possibile che io abbia subito danni permanenti? È possibile che, lentamente, io continui a migliorare? Di quali tempi d'attesa stiamo parlando?

Grazie mille e buona giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non precipiti verso facili diagnosi e terapie non mirate, prima bisogna fare una precisa diagnosi dei suoi problemi sessuali e per fare questo è indispensabile raccogliere in diretta una precisa ed accurata anamnesi sulla sua specifica e particolare situazione clinica.

In estrema sintesi ora bisogna sentire in diretta il suo andrologo di fiducia.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/1580/Fitoterapie-e-deficit-dell-erezione

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/228-rapporto-tarda-finire-impotenza-eiaculatoria-fare.html

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2014
Grazie molte della gentile risposta.
Intendo appunto consultare un andrologo, però volevo, se possibile, avere un'idea di quello che potrebbe aspettarmi.
Dovrò fare delle analisi? Prendere medicine? Per sempre, per poco tempo?
Inoltre, sarei rassicurato dal sapere che è possibile ipotizzare che, in un modo o nell'altro, ritornerò a funzionare come prima.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se legge per bene gli articoli indicati avrà le risposte che cerca.

Ancora un cordiale saluto.