Utente 404XXX
buon giorno mi presento mi chiamo davide ho 25 anni..chiedo il vostro gentile cnsulto pechè da ormai 7 mesi non vivo più h iniziato a maggio a soffrire di vertigini e debolezza, la neurogala mi richiede una tac encefalo senza mdc una rmn cn mezzo di contrasto. rmn eseguita il 15 luglio.
Bene da 6 di agosto è iniziato il mio calvario.. comparsa di una specie di orticaria papulare che prude con lesioni che diventano porpora e durano più di un mese per poi scompararire compaiono tuttora.. attacchi nuasea tremendi che compaiono più volte durante la giornata... perdita di peso ho perso più di 5 chili ho sempre stanchzza eaffanno . le mie urine sono diventate schiumose..,
inutile dire che da settembre in po iho eseguito una miriade di esami del sangue tutti apposto. subito pensai a un danno renale ma la creatinina è sempre rimasta 0,73. ecografie addome e tiroide tutto negativo. e infine ecocardio eseguito a fine ottobre che confronto con quello di ottobre dell'anno scorso più o meno dello stesso periodo.vorrai tanto capire cosa mi stà succedendo. nessun medico ha saputo aiutarmi vi allego i valori a confronto dei 2 ecocardio sperando che possiate aiutarmi grazie infinitamente.
11/10/2014 valore 13/10/2015 valore
ventricolo sinistro (35-57) 54 FE70% ventricolo sinistro "" " 49 FE66%
setto (6-11) 8 setto "" "" 8
parete posteriore (6-11) 8 parete posteriore """"" 8
aorta dastole 31 arota diastole """"""27
atrio sin (min40)35 superoinf (29-53) 52 atrio sin""""33 superoinferiore 52
atrio destro mm 35 atrio destro """ 35
ventricolo destro (9-26 22 TAPSE (mm)27 ventricolo destro """ 24 TAPSE mm 24

diastole E vel(cm/sec) 95 A diastole E vel"""" 73 A

vel (cm/sec) 55 E/A 1,7 DT 91 vel """" 43 E/A 1,7 DT156

ecco alla luce di tutto questo chiedo il vostro gentile consulto per sapere cosa mi stia succedendo se devo preoccuparmi il cardiologo che eseguì gli esami sempre lo stesso a distanza di un anno disse che era tutto invariato e che i valori non vanno guardati perchè il cuore è un rgn elastico. sono veramente molto preoccupato perchè non riesco a venire fuori da questa situzione, il mi timore e si sia formata una sorta di fibrosi o inspessimento che conduce a un insuffienza cardiaca. spero vivamente che possiate aiutarmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non possiamo esserle di alcun aiuto semplicemente perchè i suoi problemi non sono di natura cardiaca. Se ne faccia una ragione. Per cause non cardiologiche, ovviamente non possiamo esprimerci perchè non pertinenti alla nostra area di interesse.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
grazie per la risposta gentile dott mariano. chiedo scusa si mi sono dilungato troppo a raccontare tutta la mia storia.
il problema principale che ho questo senso di affanno e debolezza

e sapere come curiosità personale se sia normale il fatto che molti valori si siano ridotti dopo un anno esatto

dtd ventricolo sinistro sia passato da 54mm a 49 mm
e il FE sia passato da 70% a 66%
spessore setto e parete rimasti invariati a 8mm

la mia domanda precisa era sapere se sono solo valori fisiologici oppure se può esserci un sospetto patologico di natura restrittiva lenta progressione..
[#3] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
vi prego gentili dottori per me è veramente iportante chiarire questo dubbio
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Nessun valore patologico....la consulenza finisce qua
[#5] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
buon giorno vorrei aggiornavi per avere eventuali chiarimenti riguardo agli ultimi accertamenti da me eseguiti .
da gennaio a questa parte oltre a questi sintomi sopra elencati che si sono leggermente attenuati si sono pero' aggiunti dei sintomi neuro-cardiologici... mi sono reso conto di essere diventato bradicardico con battiti bassi fino ai 45 battiti mai successo prima che i miei battiti andassero sotto o 60 questo mi crea piu' volte al giorno un senso di sincope anche se nn sono mai svenuto. Pero' mi crea debolezza capogiri affanno e nausea.. i sintomi aumentano sotto sforzo come se il cuore non riuscisse a pompare oltre un certo limite e i gira la testa , il mio sistema nervoso autonomo viene continuamente disturbato... mesi ho eseguito esami, del sangue delle catene leggere kappa lambda e proteinuria di beans jones risulati nella norma e un aesame delle urine 24h dove si rileva solo la presenza di 0,050g di proteinuria e 0,12mg di albuminuria .
.gli esami del sangue nn mostrano nulla di anomalo per i valori normali si intende l'eco addome nemmeno. Gli ecocardio che ho affettuato, ripeto i valori sopra citati piu' i valori dell'ultimo effettuato. uno nel 2014. Eseguito per extrasistoli portati da un ernia iatale che ho da sempre nulla di che! mostrava un cuore perfetto. Con FE 70 per cento. Gli altri 2 invece eseguiti uno a ottobre 2015 quindi 2 mesi dopo che era iniziato questo inferno mostrava una riduzione della FE al 66 per cento e' un rimpicciolimento del diametro ventricolare sinistro. Che da 54mm(eco 2014) e' passato a 49mm mentre lo spessore del setto era 8mm era rimasto invariato invariato rispetto al 2014. (8mm)( Quest'ultimo il 3 ecocardio eseguito neanche 7 mesi dopo esattamente il 04/05/2016 il mostra un ulteriore riduzione della FE a 64 per cento. Uno spessore del setto che e' passato da 8 a 9mm questo e' successo in sette mesi..)ho fatto anche degli ecg che mostrano solo una leggera bradicardia 50 battiti . ho eseguito anche una settimana fa il valore delle troponina 1 che e' un enzima cardiaco che in teoria in caso ci fosse un infitrato di amiloidosi si dovrebbe alzare? il mio era normale. ma io temo che sia un processo patologico come l'amiloidosi ATTR che stia coinvolgendo lentamente il mio sistema nervoso autonomo e il mio muscolo cardiaco ne ho il terrore!!!. ma da tutti gli esami che ho eseguito non c'e un modo per capire ho escludere definitivamente una patologia da accumulo?