Utente 166XXX
Egregio Dottore,ho 38 anni e mi sono sottoposta ad una visita cardiologica con elettrocardiogramma ed ecocardiogramma perché soffro di attacchi di panico ed ho sempre paura di avere un infarto. Il cardiologo mi ha detto che non devo essere preoccupata perché ho un cuore forte e sano e che non ho nessun problema cardiaco;nonostante la mia forte agitazione per la visita che ha fatto registrare una frequenza di 120 battiti al minuto e pressione 130/90. Già mentre mi sottoponeva all'ecocardiogramma i valori stavano rientrando nella normalità.Mi ha ribadito di stare tranquilla e di poter praticare qualsiasi tipo di sport. Ora leggendo il referto in un rigo c'è questa unica frase che mi lascia perplessa:"diffuse atipie della fase di recupero VS". Nella visita precedente risalente a circa un anno fa nonostante la mia solita agitazione non c'era alcun riferimento in merito.Cosa significa questa frase? Devo preoccuparmi e fare indagini più approfondite? Il cardiologo non me ne ha proprio parlato e mi ha detto di far passare almeno due anni per un'ulteriore controllo. Grazie infinite per i dubbi che vorrà chiarirmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
La fase di ripolarizzazione all' elettrocardiogramma piò essere alterata da molti fattori (anemia, concentrazione degli ioni nel sangue, farmaci...). Se l'alterazione non è patologica (cioè suggestiva di una patologia di rilievo) ma l' ECG non è comunque PERFETTAMENTE uguale al tipico ECG, possono essere segnalate nella risposta delle "atipie" o "alterazioni aspecifiche", che non hanno alcun significato clinico.

Come quando qualcuno è "pallido". Potrebbe essere pallido perché molto anemico (e allora di parla di pallore importante), o anche solo per stanchezza, perché si è in tensione, perché quello è il colore naturale della pelle....

Il medico che l' ha visitata e ha fatto l' ecocardiogramma le ha detto di stare tranquilla: perché mai dovrebeb fare altre indagini?
[#2] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio inifinitamente per la sua risposta e mi scusi se la disturbo ancora chiedendole: il fatto che adesso si siano riscontrate, a differenza dell'ultima visita, saranno sempre presenti anche nelle prossime visite o possono essere dipese dal particolare momento di forte ansia che sto vivendo? Se ci fossero stati seri problemi il cardiologo non mi avrebbe rassicurata e dall'ecocardiogramma si sarebbe riscontrata qualche anomalia o sbaglio? Questa frase mi sta un po'agitando.Grazie ancora per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Le ripeto: sono alterazioni senza significato clinico. Possono esserci o non esserci, basta un calo del potassio -per esempio- o di qualche altro ione, o una lieve anemia per provocarle. Comunque, essendo senza significato, non si preoccupi: potrebebro non venire più riscontrate, o anche sì, ma comunque non sono cosa di cui preoccuparsi.

Se il cardiologo che l' ha visitata l' ha rassicurata perché fasciarsi la testa?
[#4] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per la sua disponibilità e per le ulteriori rassicurazioni che mi ha dato.