Utente 397XXX
buonasera esimi dott.ri,
scrivo per chiedere un consulto in merito ad una situazione che mi si è proposta da un paio di giorni. Durante l'arco della giornata avverto insistentemente una sorta di vibrazione, tremolio, localizzabile verso l'estremità del pettorale destro. Non si tratta di dolore ma di un semplice fastidio che non è strettamente connesso alla respirazione (lo capto anche provando a trattenere il fiato). Non so se attribuire la cosa a qualcosa di muscolare o ad una causa cardio/circolatoria. Specifico che soffro di tachicardia ventricolare che mi si presenta prevalentemente sotto sforzo e sono in attesa di rieffettuare una nuova rm (a maggio) dopo che quella fatta in data 20.11.2015 prima di intervento ablativo non aveva riscontrato infiltrazioni adipose o acinesie ma solo un leggero assottigliamento parietale e che proprio questo ultimo aspetto ha spinto la cardiologa refertatrice a consigliarmi (a suo dire per scrupolo) di tenere monitorato tale fattore. Il mio aritmologo imputerebbe in prima istanza questo nuova tachicardia (quella ablata era di altro tipo) a squilibri elettrolitici e allo stato attuale mi pare l'abbia definitia idiopatica/ tratto di efflusso del ventricolo dx ed è dell'opinione di attendere maggio per procedere con sef ed eventuale mappaggio carto propedeutici poi ad una nuova ablazione. L'holter ritirato a inizio settimana ha evidenziato questi risultati

tot beats 80561
abnormal beats 254
abnormal permillage 3

total s 109
total s pair 1 longest 14 s at 06:38:55
total s run 6
bigeminy 0
trigeminy 0
max s in a min 19

total v 145
total v pair 9
total v run 3 longest 2s at 07:35:41
bigeminy 0
trigeminy 0
max v in a min 10

conclusioni: Esame di buona qualità tecnica. E' presente ritmo sinusale costante senza alterazione del crono-, dromo- , e batmotropismo. Assenti alterazioni del tratto ST-T. Normali valori seriali del QT-T.

Confido di aver fornito abbastanza dati per poter inquadrare eventualmente quella vibrazione in un ambito clinico il più ampio possibile.
In ultima battuta mi sento di aggiungere che ho chiesto anche un secondo parere aritmologico in altra struttura (il S. Raffaele) dove ho fatto visionare il cd della rm di novembre e tutti i miei tracciati ecg. In quella sede mi si prospetta la possibilità di non attendere fino a maggio (la dott.ssa esclude la displasia) ma di poter intervenire anche subito.
Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sicuramente la sintomatologia che lei riferisce NON e' legata alla tachicardia ventricolare, che le pèrovocherebbe una perdita di coscienza

cordialita

cecchini
[#2] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno, grazie per la risposta innanzitutto.
In seconda battuta vorrei chiedere un parere/opinioni sulle due diverse modalità di approccio alla mia patologia prospettate. Navigando in rete mi par di capire che per quanto riguarda la trattazione di aritmie ventricolari, il San Raffaele potrebbe essere uno dei migliori centri.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Anche a Pisa abbiamo due ottimi centri aritmologici pubblici
Arrivederci

Cecchini
[#4] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Non era mia intenzione preferire una struttura privata piuttosto che una pubblica. La mia indecisione deriva più che altro dai due diversi percorsi che mi sono stati proposti e mi rivolgevo a voi stimati professionisti soprattutto in ambito aritmologico.
Ringrazio per ogni apprezzata risposta.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ed io
Le ho dato la
Mia
Opinione
Arrivederxi
[#6] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno,
Mi sta suggerendo di venire a Pisa dunque?
Un ultimo quesito e poi non approfittero' oltre della sua cortesia: la dicitura "assottigliamento focale parete infero basale (5mm)" (unica anomalia della rmn), può rivestire effettivamente carattere patologico/allarmante?
Sentitamente ringrazio.

Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io non le consiglio niente
I casi come i suoi sono trattati normalmente in qualsiasi centro aritmologico pubblico italiano
La saluto

Cecchini
[#8] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2015
Gent. Dott.Cecchini
Se ho scritto qualcosa che può averla irritata me ne scuso, non era mia intenzione.
Grazie per il consulto.
Buona giornata
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ma si figuri
Ognuno si fa curare dove vuole e da chi vuole
Saluti