Utente 403XXX
Buongiorno,
Domenica 14 mentre stavo avendo un rapporto protetto con il mio ragazzo, il preservativo si è rotto senza che lui eiaculasse e dopo aver effettuato massimo quattro penetrazioni. Al momento, non certi della possibile fuoriuscita di liquido pre-eiaculatorio e della sua possibile fertilità, non abbiamo fatto nulla; Mercoledì tuttavia, per l'ansia crescente, ho chiamato il consultorio della mia città e mi è stato consigliato di assumere EllaOne, cosa che ho fatto.

Le mestruazioni erano previste il 27 Febbraio (domani), ma da Domenica 21, quindi 7 giorni dopo il rapporto, 5 dopo l'assunzione di Ellaone e una settimana prima del ciclo, ho iniziato ad avere delle perdite: lunedì e martedì erano veramente esigue, praticamente macchie rosso vive sulla carta o materiale simile ad un coagulo molle; da mercoledì invece le perdite sono aumentate diventando un flusso e attualmente continuo ad averle, tali da ricordarmi il ciclo abituale (non troppo abbondante, ma molto lungo). Aggiungo che già in corrispondenza delle piccole perdite ho iniziato ad avere dolore prima localizzato soltanto alla pelvi, poi, quando il flusso è aumentato, diffuso alla zona lombare e pelvica, proprio come l'ho abitualmente, anzi direi di intensità maggiore.

1) è probabile che queste perdite siano davvero il ciclo? E' possibile sia arrivato in anticipo di una settimana? (ero anche sotto stress non soltanto per questa situazione mai accaduta ma anche per un esame che ho sostenuto giovedì e a Novembre mi è già capitato di avere un ciclo mestruale anticipato di addirittura due settimane e mezzo, cosa mai successa)

2) vorrei eseguire il test di gravidanza non appena terminino le perdite e poi prenotare una visita ginecologica, anche per valutare eventuali altri metodi contraccettivi. E' un buon approccio? Qualsiasi test in farmacia va bene?

Ringraziando in anticipo per la cortesia,
Distinti Saluti
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
http://www.medicitalia.it/news/ginecologia-e-ostetricia/5166-novita-contraccezione-emergenza-pillola-giorno.html
1. la contraccezione post coitale (Ella ONE) può portare a ritardo del flusso mestruale , ad anticipo, o addirittura salto del flusso mestruale.
uno dei motivi si consiglia il test per rassicurazione della donna.
2. appena compare il flusso può partire già con la pillola ( anello o cerotto) , mi sembra un approccio giusto.Meglio prevenire che curare.
SALUTI