Utente 290XXX
Gentili dottori,

alcuni giorni fa ho richiesto un consulto nella sezione Ginecologia ed Ostetricia su alcune mie problematiche che possono influire negativamente sulla fertilità, visto che io e mio marito stiamo cercando la prima gravidanza da 8 mesi.
Posto adesso sulla sezione di pertinenza lo spermiogramma di mio marito, 36 anni, dal quale ho escluso alcuni dei valori normali (aspetto, viscosità etc) e asteriscato i valori fuori range, per richiederne una valutazione.
Premetto che prossima settimana andremo dal ginecologo e poi, eventualmente, da un andrologo, che allo stato attuale non abbiamo ancora interpellato.

Nel frattempo vorrei capire se si tratta di una situazione drammatica o meno.

WHO 2010
*Volume 1 ml
Spermatozoi 34,0 mL x 10^6
*Spermatozoi Totali 34,0 mL x 10^6
Morfologia normale 5,0%
*Mobilità totale 32,0%
*Mobilità progressiva 28,0%
*Vitalità 50,0%


Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
a me quell' evantualmente mi da un tantinello fastidio. Perchè il volume dell' eiaculato è scarso, la morfologia è scadente, la motilità ai limiti inferiori. Quindi da un andrologo ci si va eccome, anche se la situazione non è drammatica: le cause son 12, ognuna con la sua brava terapia. Poi nello spermiogramma ci sono altre variabili che qua sono state doimenticate: viscosità, filanza, pH, leucociti, cellule rotonde, eritrociti. Che magari servono. Eviti gli integratori che ben che vada sono acqua fresca.
[#2] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2007
Ha ragione Dottore.. con il mio "eventualmente" non volevo essere possibilista circa la scelta di non consultare un andrologo ma era dovuto alla mia assoluta ignoranza circa la valutazione di uno spermiogramma, ovvero quanto i valori al di sotto delle soglie possano meritare un approfondimento. Naturalmente approfondiremo..

Le riporto qui lo spermiogramma completo, aggiungendo che è stato eseguito al 4° giorno di astinenza, contestualmente ad una spermiocoltura che ha rilevato rare colonie di candida (noto solo ora che la ricerca della Chlamdia non risulta essere richiesta...non pensavamo si dovesse specificare). Mio marito a volte lamenta dolore ad un testicolo ma finora non aveva fatto molto caso..

ESAME DELLO SPERMA (WHO 2010)
*Volume 1 ml (1,5 - 5,0)
Aspetto Opalescente (Opalescente)
Colore Bianco grigiastro (bianco)
Fluidificazione Entro 30' (Entro 30')
Viscosità Normale (Normale)
Reazione pH 8,0 (7,2 - 8,5)
Spermatozoi 34,0 mL x 10^6 (> 15,0)
*Spermatozoi Totali 34,0 mL x 10^6 (> 40)
Morfologia normale 5,0% (> 4,0)
*Mobilità totale 32,0% (> 40,0)
*Mobilità progressiva 28,0% (> 32,0)
*Vitalità 50,0% (> 58,8)
Spermatozoi agglutinati 1,0% (< 50,0)
Leucociti 0,10 x 10^6 (< 1,00)

Emerge qualcosa in più del quadro?
Vorrei inoltre capire, in attesa delle visite, se è possibile programmare i rapporti mirati in modo da sfruttarle al meglio, ovvero quanti giorni di astinenza prima del primo rapporto mirato? Meglio avere rapporti a giorni alterni o per tutti i 4-5 gg fertili presunti? Sto utilizzando i test di ovulazione che indicano i 2 gg di alta fertilità e il giorno di picco.

Grazie mille e mi scuso in anticipo se ho posto domande sciocche.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008