Utente 404XXX
Nel 2015 scopri un infezione di sifilide che prontamente curai. L'esame TPHA del settembre 2015 mi indicava un valore 1:160 e il VDRL-RPR era negativo mentre quello di maggio era 1:80 e il VDRL positivo 1:2
Domande:
1. Quando dovrei tornare per un nuovo controllo?
2. Il medico di famiglia puo capire qsa di questa infenzione vedendo gli esami routine di sangue? Essendo mio zio, vorrei tenere segreta la malattia?
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Se il medico zio non fa gli esami specifici per la sifilide non avrà riscontri.Quindi può fare gli esami routinari. Per il resto , in via generale,
Direi che può rifare gli esami tra 6 mesi, con tranquillità. Ma ovviamente in questa scelta pesa anche la terapia fatta, ed eventualmente la necessità di inserire altri esami , a discrezione del curante.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore della risposta.
Come terapia ho fatto un'iniezione di benzilpenicillina e gli esami si negativizzarono subito dopo 1 mese.
Quindi dopo 6 mesi mi consiglia un test TPHA, VDRL?
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Immagino una doppia iniezione a 2.400.000 unità.
Consiglio di aggiungere anche il dosaggio dellle IgM (es.FtaAbs) e di fare sempre esami quantitativi.
Cordialmente