Utente 404XXX
Buonasera, vi contatto per avere un vostro parere e, spero, qualche rassicurazione.
Il 24 dicembre ho tirato su malamente un grosso peso e, come risultato, ho sentito un dolore lombare fortissimo e sono rimasta bloccata per alcuni giorni con il dolore che si acutizzava ad ogni movimento. Dopo qualche giorno il peggio è passato, ma è sempre rimasto un po' di fastidio e la difficoltà ad inarcare la schiena come prima del fatto. Ho comunque ricominciato le mie attività e la palestra.
Da qualche settimana ho iniziato ad avere indolenzimento alle ginocchia e da qualche giorno male dietro la gamba e polpaccio destro, oltre al piede destro.
Ieri sera il dolore lombare è tornato a farsi sentire e ho applicato per tutta la notte una di quelle fasce riscaldanti, sembrava che il dolore fosse passato, soprattutto alla gamba. Invece, alzandomi dal letto e iniziando a fare le prime cose della giornata, il dolore lombare non solo è tornato, ma in maniera più forte del leggero dolore della sera. Potrebbe essere un'ernia?
Premetto che sono una persona molto ansiosa, ma sono veramente tanto preoccupata perché ho paura di avere un tumore.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
16% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
La descrizione dei sintomi depone probabilmente per un quadro di lombosciatalgia con predominante componente sciatalgica. Tale quadro potrebbe essere dovuto a varie cause che vanno dalla semplice irritazione/infiammazione alla compressione del nervo sciatico. Nella maggior parte dei casi un quadro di lombosciatalgia è dovuto alla semplice irritazione/infiammazione del nervo sciatico destinato a risolversi gradualmente dopo riposo ed adeguate cure antiinfiammatorie somministrate dopo valutazione medica. In altri casi, quando il dolore persiste nonostante le cure antinfiammatorie di primo livello, potrebbe esserci una causa sottostante (come ad esempio un’ernia discale o discopatia) che potrebbe richiedere una RM per essere diagnosticata.
In ogni caso, il mio consiglio è di rivolgersi al suo medico Curante per un consiglio oppure di effettuare una valutazione specialistica ambulatoriale per patologie della colonna vertebrale oppure, se il dolore è severo, di rivolgersi al pronto soccorso.