Utente 405XXX
Salve, sto scrivendo sui vari forum specializzati nell'argomento per farmi un'idea più chiara del problema.
Sono un ragazzo di 41 anni, da circa 6 anni in cura con il ramipril per via della pressione alta (ereditaria) da circa un anno ho notato una perdita d’erezione, che fino a qualche settimana fa, ho sempre sperato che era un’impressione o il momento, ma durante un rapporto con mia moglie, c’è stata una perdita totale; e negli ultimi tempi ho notato una perdita anche di erezioni notturne, cosa non normale per noi uomini, nonché una perdita di desiderio.
La cosa vista l’età mi preoccupa e non poco.
Ho fatto l’esame del PSA, con risultati negativi, ho fatto una visita da un urologo, ove mi ha detto che non trova nessun problema a livello di pene e prostata.
Così dopo questa “cilecca” ho preso appuntamento con un adrologo, che non riscontrando problemi visibili, mi ha prescritto il cialis da 5 mg. per 1 mese, per poi interromperlo gradualmente.
Io che se posso evito di prendere farmaci, perché se fanno bene per una cosa, fanno male per un’altra mi trovo combattuto, se iniziare questa terapia;
1. perché il dottore che mi ha visitato mi ha detto prendi questo, senza magari fare altri accertamenti (non so e quali posso essere effettuati)
2. perché ho paura che una volta che inizio poi non posso smettere e mi trovi in una specie di costrizione.
3. Visti i prezzi per me sarebbe una grande spesa.
Che consiglio, vista la situazione, potete darmi?
è giusta la terapia da intraprendere? Perché secondo il dottore basta una mesata per ritornare ad avere una vita normale
Sarebbe il caso di fare altri esami? Se si quali?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro ragazzo di 41 anni,non si allarmi oltremisura ed esegua i dosaggi di testosterone totale e prolattina.Se lo specialista lo riterra' segua i suoi consigli diagnostico/terapeutici.Cordialita'
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
aro utente dalla sua scheda vedo che lei è fortemente in sovrappeso ed in più assume il farmaco per la pressione che di per se tende a ridurre l'afflusso di sangue al pene, per tanto oltre a quello che le ha prescritto il collega sarebbe opportuno ridurre la componente metabolica che probabilmente è alla base del suo problema
[#3] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Dr. Izzo grazie 1000 per il consiglio, ma perchè lo specialista che mi ha visitato, prima di prescrivermi il Cialis, non mi consigliato degli esami specifici, come da Lei suggerito? Per questo ho dubbi sulla visita dello stesso.
è come se andassi dal dottore e dicessi che ho la febbre da un anno e lui mi consiglia la tachipirina.
Immagino da solo i benefici del Cialis...

Dr. Quarto, avendo una corporatura molto robusta e muscolasa, passo molte volte per un falso magro, sono comunque una 10 di kg in sovrappeso lo sono.
Anche il cardiologo mi ha detto che la pillola della pressione sarebbe il caso di ridurla visto che la pressione è stabilizzata e non è collegata a problemi cardiaci, ma di ansia. Grazie tante anche a Lei per i consigli
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

al di là delle varie ipotesi a 41 anni, con una ipertensione arteriosa, il sospetto che il suo sistema vascolare arterioso non sia in grado di dilatarsi in maniera adeguata in risposta ad uno stimolo sessuale è abbastanza ovvia.
tale ipotesi, molto verosimile, dovrebbe essere confermata da un ecocolrdoppler penieno dinamico. Alla probabile conferma di tale ipotesi si potrebbe pensare ad una terapia riabilitante con terapia ad onde d'urto on buone possibilità di successo oppure al ricorso ai farmaci vasodlatatori (come cialis, viagra etc) che si dovrebbero utilizzare tutte le volte che si desidera avere un rapporto sessule
purtroppo non ci sono altre alternative valide
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Grazie anche a Lei Dr. Pozza, faccio tesoro di tutti i Vs consigli, facendo tutti gli esami che mi avete con suggerito