Utente 845XXX
Buongiorno,
ho visto sul sito che in tanti soffrono del mio problema chi in un verso chi in un altro. Da circa 15 anni sono soggetta ad un fastidioso prurito che fino ad un paio di anni fa si verificava solo nel periodo da settembre a novembre e sempre e solo dopo doccia o bagno. Per un po’ ho dato retta a chi mi diceva che era colpa del fatto che d’estate prendevo il sole senza creme protettive, poi ho cambiato shampoo, balsamo, bagnoschiuma per via di un probabile fattore di PH troppo basso o troppo alto, ma a nulla è servito. La situazione è cambiata quando lo stesso problema ha cominciato a verificarsi anche nel periodo da marzo a giugno circa e sempre solo dopo la doccia; fino qui da notare che il prurito è sempre stato alla gambe. Da notare che mi lavo solo con l’acqua tiepida (la doccia è impostata a circa 35 gradi) .
Una volta presa dalla disperazione ho messo le gambe nella vasca e le ho lasciate immerse circa 15 minuti nell’acqua ghiacciata, risultato: mi si raffreddarono così tanto che non sentii più nulla ed il prurito scomparve. Lo feci spesso le volte successive ma adesso non funziona più.
L’anno scorso verso marzo ho cominciato a grattarmi oltre che sulle gambe anche sulla schiena e tantissimo sulle braccia. Sono andata da un allergologa dell’ospedale, ho fatto le analisi del sangue, test, tutti i patch possibili ed immaginabili, ma non avendo nessuno sfogo, pomfo irritazione o qualsivoglia segno da studiare…alla fine la diagnosi fu che ero allergica all’umido (per altro fino a giugno a Genova fece un tempo da lupi che non mi aiutò di certo!);Presi per un po’ qualche antistaminico tipo Reactine per l’altra allergia alla parietaria e per fortuna mi alleviò il prurito.
Mi è andata “bene” fino a 5 giorni fa, adesso il prurito molto più forte oltre ad alternarsi fra braccia gambe e schiena si è propagato anche su spalle, pancia e faccia. Come sempre nessuno sfogo, nessun arrossamento, niente di niente.
A nulla servono creme, borotalco, vestiti di cotone…sto prendendo da 3 giorni un antistaminico che si chiama AERIUS (5mg), 1 pastiglia al giorno proprio quando il tutto diventa insopportabile. Mi da decisamente sollievo dopo un po’ ma non lo cancella del tutto.
Siccome tutto ciò mi sta irritando non poco il sistema nervoso e mi sta dando problemi a relazionarmi con la gente, vorrei sapere se esiste un modo per curarmi seriamente, se è meglio andare di nuovo all’ospedale in allergologia o se andare da un dermatologo.
Vi prego, non so più cosa fare e non riesco più a controllarmi, mi sto ritrovando in pubblico a grattarmi come avessi la scabbia e non è un bel vedere, soprattutto perché non me ne rendo conto.
Grazie mille per i consigli che saprete darmi. Saluti
Paola

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Le cause di prurito possono essere dovute a svariati fattori e non sempre si tratta di vere e proprie allergie. La parziale risposta ad alcuni antistaminici tradizionali, fa pensare ad una probabile risposta positiva alle nuove molecole attualmente disponibili. Ne parli con il Suo dermatologo alla prossima visita di controllo. Cordiali saluti e in bocca al lupo!