Utente 387XXX
Per circa 6 anni ho avuto in varicocele do 1 grado diagnosticato con ecodoppler con controlli annuali. Adesso per dolore mi sono recato dal mio andrologo e mi ha diagnosticato sempre dopo ecodoppler varicocele 1/2 grado. Mi ha prescritto prima lenidase adesso centellase anche se lui dice che è lieve questo varicocele ma a me causa gonfiore e fastidio testicolare.
Io volevo porvi 3 domande

1. Siccome ho avuto un trauma dopo forte pallonata al calcetto, questa pallonata può avere fatto aumentare il varicocele da 1 a 1/2 la patologia?

2. Un aumento di varicocele come il mio può danneggiare il mantenimento dell erezione?

3. Questo grado di varicocele è sintomatico? Perke il mio medico inizialmente mi ha detto dj no ma ii ho fastidi

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,un varicocele di I-II grado,ancorché diagnosticato da due medici diversi,non deve preoccupare e,se non provoca dolina significativa,non va operato,né da luogo a cali del tono erettile.Resta da valutare lo spermiogramma,di cui non fa alcun cenno nel post.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Lo spermiogramma l ho fatto 2 anni fa ed era nella norma lo dovrò ripetere.

Se invece il mio dolore persiste ha un senso operare?

E inoltre volevo capire se il trauma possa aver peggiorato il grado del varicocele.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...nessuna relazione tra il trauma ed il varicocele.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Un ultima domanda. Se il mio dolore dovesse persistere nonostante la cura ha un senso operare?
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...vedo che insiste sempre nel formulare il medesimo quesito...Non credo sia necessario operare,in nessuno dei due casi.Codialità.
[#6] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Le chiedo scusa per l insistenza ma vedo nell intervento la soluzione al problema. Ho insistito anche al mio andrologo che mi ha detto che attualmente non ci sono i presupposti per operare e che devo fare la cura di centellase per rinforzare i capillari.

Una curiosità strana che il mio medico nonna spiegare magari lei trova una risposta. I disturbi al testicoli li avverto un oretta dopo essermi svegliato la mattina durante le ore lavorative mentre dal tardo pomeriggio alla sera si attenuano, ha una spiegazione a questo visto che ogni giorno per adesso avviene?

La ringrazio e mi scuso se ho insistito ma la mia mente per adesso è in tilt spero di riprendermi. Buona serata
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...potrei ipotizzare che,a seguito delle erezioni notturne che stimolano il riflesso cremasterico e,quindi,la risalita dei testicoli verso il canale inguinale,si possano verificare delle microtorsioni del funicolo.Non esiste una terapia specifica per tale fenomeno.La soggettività della sintomatologia non permette di andare oltre.Cordialità.