Utente 357XXX
Bunasera vorrei farvi una domanda, sono stato operato 4 mesi fa di varicocele tramite la legatura delle vene adesso presento un idrocele che sto curando e aspirando,la mia domanda e' perche' durante la masturbazione ho un rigonfiamento vicino la ferita che e' stata fatta nel basso inguine e il testicolo anche di lato con un fastidio come un formicolio vorrei sapere se e' normale e passa col tempo anche so e' gia passato qualche mese? Poi un ultima cosa io ho aspirato l idrocele per fortuna non e' ritornato gonfio come prima ma facendo sport o camminado un po ho un gonfiore che comprende lo scroto e tra il testicolo e la coscia e normale per voi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' idrocele non si aspira, si opera, per cui si aspetti questi gonfiori anomali. L' idrocele viene per incapacità dei tessutio di smaltire l' acqua in eccesso. Intervento toglie la produzione di acqua, l' aspirazuione no., Per cui tornera come prima. Poi si può infettare a forza di pungere Detto questo bisogna vedere dal vivo l' incisone, ma di qua non so he dire è sintomo raro. c
[#2] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Grazie della risposta, vorrei sapere se con l operazione d' idrocele il testicolo viene fissato allo scrodo e se questo possa portare a fastidi nel movimento,quindi il fatto del gonfiore del idrocele durante la masturbazione non e' un sintomo comune devo dire che si sgonfia subito dopo come viene se Faccio attivita' fisica o cammino
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
No non viene fissato.
Ripeto non è un sintomo comune.