Utente 131XXX
RMN RACHIDE CERVICALE SENZA CONTRASTO a
Indagine condotta con ripresa di sequenze pesate in T1 e T2 STIR secondo piani assiali e sagittali
INDICAZIONI: cervicobrachialgia destra
Non si apprezzano alterazioni osteo-strutturali con caratteristiche di attualità.
Inversione della fisiologica curvatura con fulcro in C6-C7. Gli spazi discali C5-C6 e C6-C7 sono ipointensi in T2 per fenomeni disidratativi dei nuclei. A C5-C6 si apprezza una minuta fissurazione delle fibre anulari parasagittale sn. A livello C6-C7 è presente un'ernia discale discreta entità lateralizzata a destra con sviluppo
intraforaminale, ad interessare le radici sia C7 che marginalmente C8; essa oblitera lo spazio
subaracnoideo anteriore lambendo il profilo midollare.
Nel midollo spinale non si apprezzano alterazioni di segnale di significato malacico. Le tonsille
cerebellari sono in sede
Conclusioni: ernia discale C6-C7 con sviluppo intraforaminale dx

Sto assumendo da tre gg EXPOSE E MEDROL, fatto flebo di antidolorifici in pronto soccorso domenica, ma niente mi da sollievo.
Il mio medico ci sarà solo tra due giorni in studio, avete idea di come possa alleviare il dolore almeno in parte, in attesa di seguire un terapia adeguata?
ps. non riesco nemmeno a trovare una posizione per dormire, sono disperata..
grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
leggo solo ora la Sua richiesta di consulto e, per caso, visto che Lei non ha "postato" tale richiesta nella sezione giusta, ossia neurochirurgia.
Spero nel frattempo abbia risolto il Suo problema, almeno per quanto riguarda il dolore.

Senza visitarLa ( e tra l'altro Lei non accenna a eventuali sintomi, a parte il generico dolore) non è possibile orientarsi sulla migliore terapia, ma sicuramente i disturbi Le sono dati dalle ernie riscontrate alla RM.
Solo la visita diretta potrà dire se è necessario l'intervento e a che livello del rachide cervicale.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti





















[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo dott,Migliaccio io avevo postato la mia richiesta in neurochirurgia, ma dopo giorni di attesa di una risposta e su mia segnalazione allo staff di medicitalia, la mia richiesta è stata da voi "spostata" in radiologia .
Le dico che per il momento il dolore forte persiste (seppur leggermente diminuito ). Un neurochirurgo consultato in seguito mi ha prescritto 14 gg di iniezioni di bentelan , in aggiunta a targin per il dolore. Dopo i 14 gg di cortisone, mi ha fatto interrompere di botto il bentelan e detto di continuare per un'altra settimana con antidolorifici. Ora mi ritrovo con: dolore relativo all'ernia ancora abbastanza importante, dolori alle articolazioni di braccia e gambe, lingua e palato come se mi fossi scottata, orzaiolo ad un occhio, muco giallo dal naso, 5 linee di febbre e dolori alla pancia con scariche di dissenteria da oggi.
Sono giunta a pensare che il cortisone mi abbia azzerato le difese immunitarie, ma a parte questo, ancora non vedo la luce in fondo al tunnel per il problema ernia..
Grazie di avermi risposto, cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
è stato lo Staff a spostare il Suo consulto in una sezione non competente. probabilmente per un errore in quanto lo staff non è composto da medici.

Gentile signora, a mio parere una terapia con cortisone non va protratta per più di 3-5 giorni a fini antidolorifici.
La soluzione sembra chirurgica poiché i farmaci che ha assunto o che Le sono stati consigliati di assumere agiscono sul sintomo e non sulla causa.
Visto il perdurare della sintomatologia, non Le resta che provvedere per l'intervento in tempi brevi.

Con cordialità
[#4] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dottore, provvederò a chiamare nuovamente il neurochirurgo che mi ha visitata.
Cordiali saluti