Utente 827XXX
buonasera,vorrei chiederle un consulto: spesso mi capita di avere casi di extrasistole,non tutti i giorni e circa 10 volte al giorno specie di sera..
all'inizio mi hanno fatto eseguire esame degli ormoni tiroidei i cui risultati sono stati buoni,cioè tutto nella norma.
quando mi sono ritornate mi sono affidata a un medico della guardia medica tra l'altro cardiologo il quale esaminando il battito con lo stetoscopio mi ha detto che non è nulla di preoccupante.
in realtà io soffro di ulcera e ho sofferto di reflusso gastro faringeo,può esserci attinenza?e le extrasistole possono danneggiare il miocardio?grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
62314

Cancellato nel 2008
Le extrasistoli non danneggiano il miocardio, piuttosto possono essere espressione di una malattia cardiaca. C'è attinenza tra extrasistolia e reflusso gastroesofageo se il reflusso è determinato da un'ernia jatale, nel senso che la presenza di ernia jatale (ovvero la risalita in torace della porzione inferiore dell'esofago e del fondo gastrico) può favorire l'insorgenza di aritmia.
Utile un Holter per diagnosticare il tipo di aritmia e la successiva eventuale terapia.

Saluti