Utente 104XXX
ho 19 anni sto con la mia ragazza da 5 mesi, durante le prime settimane che ci frequentavamo mi eccitavo normalmente e nn avevo nessun problema con l'erezione mentre passato un mesetto dalla relazione ho iniziato ad avere un kalo erettivo pur eccitandomi, adesso ho cercato di nn far ciò un problema xchè x me era diventato impossibile nn pensarci anche quando ci baciavamo chiedevo al mio pene di venire su lo so la cosa fa un pò ridere ma è la verità cmq adesso dopo il mio diciamo menefreghismo su quello che mi stava succedento e prendendomela a ridere anche quando nn riuscivo ad avere erezioni sempra che la cosa sia un pò migliorata ma nn acora del tutto poi la cosa che nn riesco a capire xchè alcune volte si ed altre no?? anche xchè riesco ad avere erezioni normalissime masturbandomi da solo e qualche settimana prima di mettermi con la ragazza con cui sto tornava da una gita dove ne avevo combinate davvero di tutti i colori.
credo mi stia dilungando, vi chiedo nel possibile di darmi una risposta grazie a tutti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro lettore i problemi erettivi alla sua età sono senza ombra di dubbio di natura psicologica. Stress, emotività, ansia possono innescare il problema che poi si automantiene per via di una sorta di paura di fallire. Si perde poi fiducia e sicurezza nelle proprie performance sessuali. Segnali di un buon funzionamento sono la presenza di erezioni spontanee notturne o mattutine e quelle indotte da masturbazione nonchè risposte erettive di qualità altalenante (come riferiva nel testo). In alcuni di questi i casi non vi è il confronto con la penetrazione che è il momento più a rischio di innescare la paura di fallire. Non ritengo che debba fare nessun esame. Molto probabilmente tra qualche settimana tutto sparirà.
Un caro saluto
[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2006
dr. benaglia grazie della sua celere risposta ma lei dce che tutto ciò sparirà tra qualche settimana ne sono sicuro e sono anche sicuro che il problema sia solo psicologico anche xchè la notte o al mattino ho delle forti erezioni quindi il pene funziona senza dubbio, ma nn mi saprebbe indicare o dire cosa poter fare x battere questa paura che io comunque nn sento affatto xchè nn mi sento spaventato anzi voglio che ciò avviene (l'erezione) come posso fare secondo lei è il caso di andare da un psicologo oppure devo fare rivedere qualcosa nel mio stesso modo di pensare? sicuro di una sua risposta la ringrazio in anteprima tanti saluti
[#3] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Io non sono solito, sia per scuola ricevuta che per etica, somministrare farmaci ai giovani però è chiaro che se il problema dovesse persistere potrebbe esserLe di supporto una terapia con farmaci orali che le permettano, riottenendo dei rapporti più che validi, di riacquisie quella ficucia e sicurezza che probabilmente ha un pò perso. Il ricorso al Sessuologo è altrettanto un'ottima idea e l'insieme delle due cose ancora meglio.
P
[#4] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Io non sono solito, sia per scuola ricevuta che per etica, somministrare farmaci ai giovani però è chiaro che se il problema dovesse persistere potrebbe esserLe di supporto una terapia con farmaci orali che le permettano, riottenendo dei rapporti più che validi, di riacquisie quella ficucia e sicurezza che probabilmente ha un pò perso. Il ricorso al Sessuologo è altrettanto un'ottima idea e l'insieme delle due cose ancora meglio.
P
[#5] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Può intanto attendere per un periodo e vedere l'evolversi della situazione; se non dovesse esserci un ritorno alla normalità si rivolga ad uno Specialista Andrologo competente ed esponga il problema. Di certo Le indicherà la terapia più corretta ed eventualmente il nominativo di un Sessuologo.

Buona serata
[#6] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2006
ok aspetterò ancora qualche settimana e le farò sapere ma le dico a priori che la cosa va avanti da un paio di mesi che nn credo sia poco la ringrazio ancora e le faccio tanti saluti
[#7] dopo  
Dr. Silvio Presta
28% attività
0% attualità
4% socialità
FOLLONICA (GR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Caro ragazzo,
spesso una terapia con farmaci 'aiutanti' sblocca da sola ed alla svelta eventuali blocchi psicologici. Non perda tempo e vada dallo specialista.
Saluti
Silvio Presta

www.silvio-presta-psichiatra.tk
[#8] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2006
dott. silvio apprezzo molto il suo interessamento ma da che tipo di specialista mi consiglia andare? in oltre lei nn potrebbe indicarmi i farmaci da assumere? la ringrazio e le faccio distinti saluti
[#9] dopo  
Dr. Silvio Presta
28% attività
0% attualità
4% socialità
FOLLONICA (GR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
A catani può rivolgersi al dr. Lorenzo Lattanzi, psichiatra dell'Università di Pisa (Centro medico Medendocrina).
buona fortuna
Silvio Presta
[#10] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2006
eccomi ancora dopo i miei problemi di erezione risolti senza avere fatto uso di nessun farmaco passiamo a problemi di eiaculazione precoce ho letto su qualche sito che l'eiaculazione precoce potrebbe anche comparire dopo aver avuto un periodo di problemi erettivi è vero?
aspetto vostre notizie preciso dicendo che nn ho mai avuto di questi problemi e che in passato i miei rapporti erano abbastanza duraturi.
distinti saluti