Utente 858XXX
Salve a tutti, mi chiamo Anna. Sono nuova! Sapete ho un problema che mi affligge da tempo... Soffro di palpitazioni, le ho tutti i giorni in qualunque momento della giornata: sotto sforzo, a riposo, e nei momenti di ansia. Non mi lasciano mai. A volte mi è capitato di sentirle più forti e seguite da nausea e spaesamento; altre invece ne ho avute + leggere ma di seguito; altre singole. Ho fatto degli esami come l'ecocardiogramma e elettrocardiogramma e l'unica cosa che è risultata è un lieve prolasso della valvola mitralica e ansia (questa è stata la vera motivazione del mio stato). Scrivo questo nella speranza di sapere se anche x voi sono così frequenti... Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, senza alcuni specifici dati anamnestici (E' fumatrice? Soffre di disturbi emotivi? Fa abuso di caffè e/o sostanze eccitanti? E' particolarmente stressata? Soffre di anemia? Ha problemi tiroidei?) e senza aver mai praticato una registrazione elettrocardiografica durante le crisi di cardiopalmo o durante le 24 ore (Holter ECG), è praticamente impossibile stabilire se la natura e il numero delle sue palpitazioni sia da ritenersi patologica o no.
Vista la frequenza del fenomeno, proceda intanto con l'esaminare l'attività tiroidea ed indaghi su eventuali stati anemici (spesso presenti ma misconosciuti nelle donne), si rivolga poi da un collega cardiologo sulla necessità di provvedere ad un Holter ECG e ad eventuale Test da sforzo, non ultimo riduca al minimo i fattori che possono favorire l'extrasistolia (fumo e caffè ad es.).
Saluti
[#2] dopo  
Utente 858XXX

Iscritto dal 2008
Dunque ho 22 anni, non fumo e nn bevo caffè tanto meno alcolici. Mi sono rivolta già a molti cardiologi e tutti mi hanno detto che avevo questo prolasso alla valvola mitralica,fortunatamente lieve. nessuno mi ha mai consigliato di fare l'holter perchè davano per sicuro che il motivo delle mie palpitazione fosse l'ansia. la mia tiroide è apposto sia x analisi che per ecografia. sono sicuramente un soggetto ansiono ma più ho le palpitazioni e più ho l'ansia. le analisi risultano apposto e a volte mi è capitato di essere andata anche all'ospedale durante una crisi. Ma la risposta era sempre la stessa. questa situazione va avanti ormai da qualche anno, ma ultimamente le palpitazioni sono + frequenti al giorno ne avrò almeno una ventina e di notte non lo so perchè fortunatamente dormo.
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Visto l'accentuarsi del fenomeno, ritengo necessario l'esecuzione del
Holter ECG, lo faccia poi consultare da un collega, che potrà valutare la necessità o meno di terapia farmocologica.
Lo stato ansioso, di certo non la giova, cerchi di modificare, per quanto possibile il suo stile di vita, faccia uso di valeriana e/o camomilla
Saluti