Utente 404XXX
In caso di prolattina alta derivante da uso di antidepressivi, esiste una cura senza togliere l'antidepressivo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

bisogna sentire il suo psichiatra e con lui studiare, se possibile, un cambio di terapia.

Comunque, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questi temi, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/231-farmaci-interventi-possono-danneggiare-sessualita-maschile.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
La terapia non è possibile cambiarla anche perché il farmaco che prendo è uno di quelli che da meno effetti negativi su questo.
Quindi le chiedo se è possibile fare una cura per riportare la prolattina ai livelli giusti pur facendo uso di antidepressivo.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Che le ha detto il suo psichiatra?
[#4] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
Di aspettare gli esami ormonali.
Mi ha ribadito comunque che il cymbalta da pochi problemi, così come mi ha detto l'urologo.
Un cambio di terapia porterebbe a peggiorare la situazione, dato che gli Srri provocano disturbi maggiori.
Io comunque quello che le chiedo e se è possibile fare una terapia pur prendendo l'antidepressivo e ritornare alla normalità, altrimenti che senso ha scegliere o non avere il panico o non avere una vita sessuale, non penso proprio sia una scelta di vita, anzi.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua le indicazioni ricevute sono condivisibili.