Utente 405XXX
Buongiorno,
Mi sono recata al pronto soccorso qualche giorno fa in merito a un infezione di una ciste che avevo da un bel po di tempo sotto il gluteo sx ma che fino ad allora non mi aveva mai dato problemi. In seguito invece all'infezione, oltre che a un male esagerato nel sedermici sopra, sono stata in pronto soccorso dove mi era stato detto di iniziare a prendere l'antibiotico e di mettere l'ittiliolo che avrebbe facilitato la fuoriuscita. Effettivamente ieri è scoppiata da sola facendo uscire di tutto e di più, mi è stata incisa e tolta l'infezione (ma non la ciste) messo lo zaffo e rispedita a casa. Adesso non ho ben capito il da farsi: il medico del ps ha detto di andare lunedì dal medico di base e togliere lo zaffo e procedere con la normale medicazione esterna e cerottone ogni due giorni. Il medico di bae invece dice che lei non è capace e che queste cose spettano al chirurgo, inoltre lo zaffo deve essere sostituito e non tolto completamente. Com'è possibile? Inoltre togliendo lo zaffo non mi rimane la ferita aperta col buco? Ad oggi sono un po spaventata in merito, non vorrei sbagliare e peggiorare la situazione.
Inoltre mi chiedevo, è possibile cambiare da sola la medicazione esterna in questi giorni (pur lasciando dentro lo zaffo)? Mi è stato detto di non fare la doccia fino a lunedì, ma data la posizione mi è anche impossibile fare il bidet e la cosa mi schifa un po. Per questo mi chiedevo: non posso metterci sopra la pellicola impermeabile, lavarmi velocemente e se si dovesse bagnare o sporcare sostituirlo da sola? Grazie mille per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Credo sia opportuno essere seguita e medicata per le prime volte in un ambulatorio chirurgico da un chirurgo., a partire da lunedi'
Successivamente potra' fare le medicazioni a casa se e' disponibile una persona in grado di farlo, vista la sede. Prego
[#2] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la risposta,
Scusi l'ignoranza, ma qual'è la procedura? Devo andare al pronto soccorso ogni volta?

Inoltre per quanto riguarda il lavaggio cosa è opportuno fare? Se si dovesse bagnare cosa un teoria bisognerebbe fare? Grazie
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Assolutamente no.
Il suo medico di base le fornira' un'impegnativa per visita e/o medicazione chirurgica utilizzando il cosiddetto bollino verde se la prestazione va eseguita entro tre giorni dalla prenotazione, cosa che la struttura osepdaliera alla quale si rivolge e' tenuta a fare. Sara' poi il chirurgo a stabilire le date delle successive eventuali medicazioni o controlli e a fornirle le eventuali ulteriori impegnative se necessarie.Se si bagna, andrebbe cambiata la medicazione superficiale. Prego.