Utente 858XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 22 anni ed ho problemi ad avere rapporti sessuali da sempre.
Sin dalla prima esperienza all'età di 19 anni dopo aver raggiunto l'erezione, quando avrei dovuto effettuare la penetrazione, essa è scomparsa.
Ero molto agitato quella volta ed ho pensato che fosse solamente un problema di ansia.
Tuttavia questa situazione si è ripetuta più volte.

Ovviamente col passare del tempo io sono diventato sempre più insicuro e sempre più ansioso.

Praticamente quando sto con una ragazza e stiamo a contatto il mio pene va in erezione ed anche il desiderio è tanto, ma quando penso al rapporto sessuale che avverrà successivamente, penso di non riuscire a mantenere l'erezione, di non farcela e perdo l'erezione.
Altre volte invece sono riuscito ad effettuare la penetrazione ma poco dopo ho perso di nuovo l'erezione (l'ultima volta ieri).

Cosa posso fare? Sono molto preoccupato per questa situazione.

Ho pensato spesso che dovrei rivolgermi ad un andrologo e mi sa che sono riuscito a trovare il coraggio per sottopormi ad una visita specialistica.
Siccome sono uno studente fuori sede (studio a Roma), vorrei sapere come posso fare per ricevere una visita specialistica in una struttura pubblica.
Posso recarmi da un qualsiasi medico e chiedere se può farmi una impegnativa medica (penso a pagamento) per una visita andrologica anche se non è il mio medico curante?
E poi con questa impegnativa mi devo recare per esempio al policlinico Umberto I e pagare il ticket per richiedere una visita?

Scusate la mia ignoranza ma spero che risponderete a queste mie domande su cosa posso fare e come posso effettuare una visita specialistica.

In attesa di risposta vi ringrazio cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
bando agli indugi, il suo problema richiede una attenta valutazione andrologica. La procedura da lei accennata è quella corretta.
A questo punto consulti il suo medico di medicina generale od un medico a lei vicino e convenzionato che, esaminato in prima istanza il suo problema, potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica presso la struttura, con un servizio di andrologia, più vicina alla sua attuale residenza.
Se desidera poi avere, nell'attesa della visita andrologica, più informazioni dettagliate su queste tematiche le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org

[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

per avere una visita specialistica andrologica sfruttando il SSN e pagando solo il ticket lei si dovrebbe fornire di una richiesta medica mutualistica dal suo medico o, se è fuori sede, da un qualsiasi medico del SSN o andando direttamente alla ASL di zona chiedendo di avere tale richiesta.
Se poi, da studente, si presenta all'ambulatorio di andrologia del dipartimento di Fisoipatologia medica del Policlinico Umberto I e ne parla direttamente con un medico potrà avere la visita senza tanti problemi procedurali
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 858XXX

Iscritto dal 2008
Gentili dottori,
vi ringrazio per le risposte fornitemi.
Ma quindi il problema che ho, sarà sicuramente di origine organica, non può essere un problema psicologico?
Non ho mai avuto malattie particolari e le analisi del sangue che ho fatto recentemente (esami generici) erano tutti nella norma.
Vorrei cercare di avere una visita da un andrologo al più presto.
Già stamattina, sotto consiglio del Dott. Diego Pozza (che ringrazio nuovamente), mi sono recato al Policlinico Umberto I per richiedere l'impegnativa ma mi hanno informato del fatto che per una visita andrologica i tempi di attesa sono molto lunghi.
Vorrei sapere come poter fare per ridurre questi tempi di attesa, magari se vi è possibile consigliarmi un servizio privato per fare la visita.
Grazie.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
sulla natura e la causa del suo problema tutto dovrà essere chiarito con il suo andrologo. per la sua ricerca, a questo proposito, penso che la cosa migliore da fare sia chiedere un consiglio al suo medico di fiducia (se è una figura presente) poi anche il nostro sito la può orientare ed eventualmente può consultare pure il sito ufficiale della SIA (www.andrologiaitaliana.it).
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com