Utente 405XXX
Salve, faccio attività sportiva saltuariamente.
questa estate per un breve periodo in alcuni momenti della giornata sentivo un fastidio vicino al testicolo destro, come se mi pulsasse.
Adesso è tornato ed è più frequente! Ho anche notato un dolore all'inguine sotto sforzo, inizialmente pensavo fosse per affaticamento allo sport, ma non sembra andar via.
Non so come mi devo comportare, inizio a pensare al peggio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non "pensi al peggio", bene ora sentire il suo medico di famiglia e poi eventualmente a ruota lo specialista di riferimento che le indicherà sempre il suo medico di fiducia.

Un dolore testicolare può indicare diverse problematiche cliniche e, se desidera avere altre notizie più dettagliate su eventuali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni, date dal National Cancer Institute statunitense, su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
salve, quando ho letto il suo suggerimento ho fatto subito il controllo davanti lo specchio con esito negativo.

Però mi sono deciso di non aspettare oltre ho fatto analisi del sangue e delle urine, risultato: colesterolo e triglicerici alti....per il resto tutto ok.

In fine ho fatto una visita da uno specialista di urologia e andrologia 10 giorni fa, e dopo aver fatto una Ecocolordoppler scrotale, mi ha riscontrato un infiammazione del dotto deferente alla base dell'epididimo....per il resto ha detto che sono sano come un pesce......

mi ha consigliato di prendere un antinfiammatorio se proprio dovessi sentire un po di dolore, di evitare pantaloni stretti e dormire senza mutande.

........ho provato a prendere l'oki per un paio di giorni.....e il secondo giorno ho sentito più dolore del solito, nella disperazione mi sono concesso il Levofloxacina 500 mg (sotto il primo consiglio del medico di famiglia, antecedente alle analisi) che mi ha dato sollievo in quella zona, ma dopo l'assunzione mi sentivo tirare tra lo scroto e il bicipite femorale destro.

dopo 3 giorni su 5 consigliati di assunzione ho smesso.....ho iniziato a risentire di nuovo questo fastidio che giorno per giorno sento sempre di più....(ho smesso di prendere quel farmaco da 3 giorni)

............consigli?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il consiglio principale è ora quello di risentire in diretta ancora il suo andrologo di fiducia per rivalutare la sua particolare situazione clinica che forse dipende da una infezione batterica delle vie uro-seminali, "dotto deferente alla base dell'epididimo" compreso.

Ancora un cordiale saluto.