Utente 138XXX
Gentile Dottore,
mio marito ha un disastroso spermiogramma:
Concentrazione spermatozoi 0,1/ml
numero totale spermatozooi 0,3 ml
Leucociti 50%

Ha inoltre effettuato eco testicolare che non ha rilevato nessun problema, dosaggi ormonali nella norma tranne fsh 16.
Esami genetici senza alcuna anomalia.

Questo quadro potrebbe essere compatibile con un'eventuale prostatite da mycoplasma? ( nel mio tampone ne è stata rilevata la presenza).
Una terapia con bassado potrebbe migliorare,anche leggermente, questo disastroso spermiogramma o il danno sarà permanente?
Questa possibile prostatite potrebbe essere l'unica causa possibile della sua sterilità.
Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

ai suoi quesiti si può rispondere con dei sintetici sì tranne all'ultimo; purtroppo l'FSH molto mosso farebbe pensare ad un significativo danno dell'epitelio seminale.

Senta ora in diretta il suo andrologo di riferimento.

Nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

http://www.medicitalia.it/salute/urologia/7-prostata.html

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara lettrice,

una infezione , da qualsiasi germe, non può portare ad una alterazione della spermatogenesi come quella evidenziata in suo marito.
Purtroppo una situazione del genere, charamente da precisare meglio, non ha molte possibilità di essere modificata, con nessuna terapia, tanto da rendere fertile lo sperma .
rivolgetevi ad un buon centro di PMA per cercare di avere una gravidanza utilizzando i pochi spermatozoi eiaculati
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 138XXX

Iscritto dal 2009
Grazie delle precise risposte gentili Dottori,
Si, stiamo già iniziando un percorso di PMA con metodo icsi, ma per noi anche una leggero aumento del volume spermatico sarebbe comunque importante!Pensiamo di congelare" e conservare gli spermini, ma dovremmo aspettare almeno un mese dalla fine della terapia antibiotica!
Il fatto che mio marito stia iniziando una cura con bassado mi crea molta preoccupazione: non è che l'antibiotico possa disintegrare i pochi spermatozooi rimasti, e non se ne formino più?
L'altro dubbio è: se l'eco grafia testicolare non ha evidenziato danni testicolari com'è possibile uno spermiogramma così al limite??
Grazie,gentilissimi!!
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

purtroppo un'ecografia testicolare non ci permette di vedere se ci sono problemi a livello dei tubuli seminiferi.

Per l'antibiotico, segua le indicazioni ricevute, se diagnosi corretta, "l'antibiotico non può disintegrare i pochi spermatozooi rimasti..."

Un cordiale saluto.