Utente 384XXX
Buongiorno gentile dottore,
le racconto brevemente per conto di mia mamma cosa è successo:
nel mese di Febbraio (non ricordo precisamente quando) si è inserita una spina (che non ricorda si tratti di spina di carciofo, o scheggia del legno della scopa) nel polpastrello del pollice; dopo circa una decina di giorni questa spina è arrivata (non so come e vorrei delucidazioni, a meno che non fosse un'altra spina) nella piega tra falangetta e falangina.. Trovatasi in ospedale per puro caso, un bravissimo dottore, dopo averle fatto l'anestesia nel polpastrello (riferisce mia mamma un dolore atrocissimo) ha proseguito alla rimozione della spina.. che, ha visto nel momento prima di tagliare, ma non ha piu trovato effettivamente fuori dal dito.
a questo proposito è stato affermato che il sangue l'abbia portata via, o che nella garza ormai impregnata di sangue non si sia riuscita a distinguere.
Senza neanche dirle che la ferita fosse da medicare nei giorni a seguire e trascrivendole un antidolorifico quale oki, (che poi si è rilevato da non poter prendere per incongruenza con la cardiospirina che già assume- è diabetica) l'hanno mandata a casa.
Nei seguenti due giorni siamo tornati in ospedale ripetute volte, per un forte dolore non dove sono stati applicati i punti, ma bensì nel polpastrello, senza alcun esito però, perche non si sono degnati neanche di aprire il cerotto.
Abbiamo preso il parere di un chirurgo, che le diede una cura a via di punture per farle attenuare il dolore. E infatti così sembrava che fosse.

Il dolore al polpastrello non è mai terminato, anzi piuttosto, non può neanche sfiorarlo perchè sente come se avesse un martelletto.
I punti, non sembrano tanto cicatrizzati nonostante li abbiano rimossi una settimana esatta da quando sono stati applicati, la ferita sembra che solo ora si stia un pò richiudendo ma da 17 giorni a questa parte il dolore non sembra voglia assolutamente attenuarsi.
Un'altra cosa che ci desta sospetto, è che la parte del polpastrello risulta sempre, assolitamente ghiacciata!
Abbiamo fatto un'ecografia, e una radiografia, ed è risultato che le parti molle sono tutte estremamente infiammate oltre che dolenti.

Attendiamo una gentile risposta,
la ringrazio anticipatamente per la visione di quanto sopra elencato,
e in attesa di un riscontro positivo, le auguro
Cordiali Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Valassina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non sono in grado di esprimere una valutazione adeguata perche' non posso visitare la sua mamma. Posso solo dirle, pero', a questo punto della vicenda, di evitare visite improvvisate. Si rechi prima possibile in un Centro di Chirurgia della Mano a Messina o Reggio Calabria e la faccia visitare solo dai Colleghi esperti in questo tipo di lesioni della mano.
Cordialmente
Dr. A. Valassina
Roma