Utente 364XXX
Nel 2012 a seguito di una forte distorsione mi sono sottoposto a RMN del ginocchio il cui esito è stato "Versamento endoarticolare. Normale spessore e segnale legamento crociato posteriore. Legamento crociato anteriore appare estesamente lesionato nella metà prossimale. Normale menisco esterno. Menisco mediale presenta frattura del corno posteriore, Non lesioni legamenti collaterali. No lesioni focali delle cartilagini articolari..." Nel mese di Giugno 2013 mi sono sottoposto ad intervento di meniscectomia.
Oggi l'instabilità e il dolore al ginocchio si è fatta più importante perciò ho fatto una visita ortopedica per valutare l'intervento per LCA. L'ortopedico mi ha consigliato di rifare la RMN per valutare allo stato attuale le cartilagini,
L'esito della nuova RMN è stato "Rilievo Clinico: valutazione è indenne quadro clinico di instabilità con una gonalgia postraumatica tranne un indenne pregresso intervento.
L'esame confrontato con il precedente fa notare: non alterazioni di intensità di segnale provenienza dal midollo osseo endospugnoso dei segmenti esplorati. Nei limiti le superfici articolari cartilaginee di femore, tibia e rotula.
Al compartimento anteriore, normale rappresentazione del tessuto adiposo infrapatellare.
Conservati i rapporti articolari tra rotula e tordela femorale.
Al compartimento mediale esiti di regolarizzazione della fibra-cartilagine mensile al corno posteriore. Lieve inserimento del legamento collaterale.
Al compartimento laterale no lesioni capsulo-menisco-legamentose.
Al compartimento centrale, normali per decorso e struttura i legamenti crociati.
No significativo versamento endo-sinoviale con sequenze T2.

Come detto sopra il ginocchio è particolarmente instabile e doloroso, sono in attesa di tornare dall'ortopedico per fare la seconda visita, ma il mio medico curante mi ha sconsigliato di fare l'intervento perché a suo dire, tenuto conto della mia età 38 anni, e della vita regolare che svolgo, non avrei benefici tali da giustificare il tutto, lui mi ha consigliato di fare della gran attività fisica per potenziare i muscoli della gamba per farsi che il ginocchio diventi più stabile.
Non so cosa fare!!!
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Preite
36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Buon giorno
da chirurgo ortopedico non posso che essere in disaccordo rispetto a ciò' che consiglia il suo medico curante.
Non mi sembra abbia molte possibilità', posso capire questo atteggiamento di fronte ad un ginocchio con lesione del Legamento crociato anteriore che per qualche motivo o per scarsa richiesta funzionale da parte sua, non sia instabile. Ma Lei asserisce che e' particolarmente instabile e doloroso e 38 anni non sono tanti. Oggi in condizioni particolari ci viene richiesto l' intervento di ricostruzione anche dopo i 50. Mi creda non vedo altre soluzioni se non l' intervento che era gia' da consigliare durante la prima artroscopia. Più' va avanti con i cedimenti e più' danni arreca al suo ginocchio. Si faccia coraggio che l' intervento ha ottime chance di stabilizzare il ginocchio
[#2] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
Buona sera oggi sono andato dall'ortedico al quale ho portato tutta la documentazione, dopo aver letto i referti, ha detto che stante il referto della seconda Rmn (al comparto centrale, normali per decorso e struttura i legamenti) il Lca non era rotto pertanto mi consigliava di fare solo della fisioterapia.
Premetto che a mio parere avrebbe dovuto almeno guardare le immagini, poi mi chiedo come sia possibile che un primo esame dia una responso ed un secondo, dopo anche l'intervento (durante il quale il chirurgo ha visto il legamento danneggiato), a suo dire né di un altro. La giustificazione è stato che nel primo si erano sbagliati.
Mi chiedo inoltre se quando si parta di compartimento centrale ci si riferisce anche all'anteriore?
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Preite
36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
In effetti e' molto strano questo secondo responso rm e anche la risposta dello specialista.
Senza poterla visitare mi risulta difficile darle un consiglio.
pero' mi creda se Lei ha instabilità', se all' artroscopia si e' visto lca danneggiato e dovrebbe evidenziarlo anche una visita fatta bene, credo veramente che il suo legamento abbia bisogno di un intervento di ricostruzione. forse e' il caso di tornare a farsi visitare dal chirurgo che Le ha fatto l' artroscopia
Cordiali saluti