Utente 233XXX
premesso che ho 62 anni l'ultimo esame colturale del l.seminale e' uscito positivo per enterococcus faecalis. Non ho pero' alcun sintomo , fatta eccezione del fatto che ultimamente avessi notato un calo della funzione erettile, che gia' era molto compromessa. Nel medesimo esame ho notato un livello del testosterone totale molto al di sopra di quello che mi veniva refertato da numerose precedenti esami . Per cui mi e' venuto il dubbi di un errore , magari di uno scambio del campione. Non vorrei fare una terapia per un batterio che non c'e'. Per cui la prima domanda e' : e' possibile che tale batterio non dia alcun sintomo , e/o che provochi un incremento della DE? In tal caso farei la cura opportuna.
L'attuale antibiogramma e' il seguente:
AMPICILLINA S MINORE = 2
AMPICILLINA/SULBACTAM S MINORE = 2
GENTAMICIN ALTA CONC S SYN-S
IMIPENEM S MINORE = 1
LINEZOLID S 2
STREPTOMICIN ALTA C. S SYN-S
TEICOPLANINA S MINORE = 0.5
TIGECICLINA S MINORE = 0.12
VANCOMICINA S 2

fermo restando che ho notato che ci siano dei medici che ritengano non valga la pena di fare alcuna terapia perche' e' innocuo, ove avesse invece un'influenza nella DE (ed e' cio' che vi ho chiesto) , Qual'e' a vs. parere la terapia antibiotica piu' opportuna?
grazie .


Nel caso in cui poi dovessi rifare il test e si ripresentasse ,chiederei cortesemente un consiglio su quale terapia seguire, tenuto conto che ho appreso

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

difficile fare la correlazione che lei ci chiede.

Se dubbi sugli esiti degli esami di laboratorio ricevuti bene ripetere le valutazioni magari in altra struttura dedicata.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/1580/Fitoterapie-e-deficit-dell-erezione

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Un cordiale saluto.