Utente 857XXX
Egregi dottori,

vorrei chiedervi un'opinione in menrito alla mia situazione.

Mesi fa ho avuto un rapporto con una ragazza a rischio elevato , ma protetto (penetrazione vaginale con preservativo). Alla fine ho tolo il preservativo (che era intero) senza particolari precauzioni.
La vicenda non mi aveva particolarmente preoccupato, ed essendo stato il mio unico rapporto rischioso, mi ero velocemente dimenticato dell'evento.

La questione mi è tornata in testa circa una settimana fa, quando mi è caduto l'occhio su un articolo che descriveva i sintomi dell'hiv. In effetti, ho realizzato che ho avuto dei sintomi che, rivisti oggi, mi sembrano decisamente preoccupanti. Infatti, circa un mese dopo l'evento, ho cominciato ad avere una serie di malesseri di vario genere, leggeri ma inspiegabili. Più esattamente, sono stato vittima per un mese o due di una fibbriciattola persistente (tra 37 e 37,5), che andava e veniva...... poi cominciai un po' a preoccuparmi, ma infine, con l'estate, la temperatura tornò normale, e non ci avevo più pensato.

So che sono sintomi completamente aspecifici, ma mi sembra che facciano pensare ad una forma infettiva, e considerato il rapporto da me avuto poche settimane prima mi stò un po' preoccupando.
Sabato mattina andrò a fare l'analisi del sangue, ma mentre attendo i risultati vorrei avere le vostre impressioni e opinioni, per quanto mi rendo conto che probabilmente non potrete dirmi granchè....

Oggi tra l'altro sto bene, non ho sintomi di sorta.

Cosa ne pensate?

Grazie e saluti.
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se il rapporto è stato protetto , non ha motivo di preoccuparsi, poichè non sussistono rischi
[#2] dopo  
85708

dal 2011
Dottore, oggi ho ritirato i risultati del test e, come lei immaginava, sono negativi. La ringrazio comunque per la sua risposta, che mi ha permesso di attendere i risultati con meno ansia.

Saluti