Utente 195XXX
Lo schizzo eiaculatorio è assente o arriva a un massimo di 4 cm in orizzonitale, più o meno.
Mi masturbo una o due volte a settimana, se può essere d'aiuto.
Non ricordo se da bambino avessi fatto un'operazione per un varicocele o per un testicolo in ascensore.
Comunque soffro anche di anedonia, piacere scarso o del tutto assente.
Ho letto che i due problemi, eiaculazione astenica ed anedonica, possono essere collegati.
Si tratta di eiaculazione astenica ?
Ad ogni modo prenderò appuntamento con un andrologo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,una eiaculazione astenia con contemporanea anorgasmia,può essere espressione di uno stato congestizio/infiammatorio delle vie seminali che,comunque,va diagnosticato con una visita diretta,uno spermiogramma con coltura ed un'ecografia delle vie genitali.Ci aggiorni dopo la visita andrologica programmata.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

Un disturbo della eiaculazione, quantità dell'eiaculato, forza del getto possono essere conseguenza di patologie prostato-vescicolari.
la anorgasmia è ancora un grosso problema per la andrologia. sicuramente esistono problematiche psicologiche da indagare e trattare
comunque una puntualizzazione andrologica con gli esami di rito dovrebbe essere il primo passo
cari saluti