Utente 213XXX
Buonasera, oggi mi è venuta una preoccupazione che non so quanto possa essere fondata o bizzara, comunque è la seguente: spesso il mio fidanzato si è addormentato con la sua testa appoggiata sulla mia spalla, e stasera mi dava proprio un bel po' fastidio tanto che ho dovuto svegliarlo. Ma è possibile che questa pressione possa lussare l'articolazione? Adesso che ci ho pensato,'ho notato che in effetti la parte dove lui non si appoggia va liscia quando faccio il movimento rotatorio per slegare, mentre quella dove si è appoggiato sento come uno scrocchIare di ossa nel movimento della scapola. Altra cosa che vorrei sapere, ma questo eventuale non regolarità dell'articolazione poi ritorna normale quando viene meno il peso oppure vanno fatti esercizi posturali o quant'altro? Grazie mille!
Ps. È capitato spesso, ma mai col fastidio che ho sentito stasera, anche perché io non ero in una posizione dritta ma ero su un lato e lui si è poggiato sulla spalla opposta, che non era in una posizione dritta corretta , ma un po' inarcata con la scapola "aperta" non saprei definire meglio la situazione. Mi scuso per tutta questa approssimazione. Grazie mille di nuovo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
8% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
L'articolazione della spalla in condizioni normali è conformata per sopportare sollecitazioni ben maggiori della testa del fidanzato. Se la spalla si muove con scrosci, il problema è della spalla ma indipendentemente dal fatto che il fidanzato ci si sia appoggiato. Su cosa sia necessario fare per i fastidi che riferisce Le risponderà lo specialista che L'avrà visitata, e che avrà anche valutato il tono muscolare (ammesso che i dati indicati per peso e altezza siano corretti).
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD