Utente 406XXX
Salve, da un po' di tempo (un annetto o poco più) ho perdite di colore bianco/giallino, consistenza liquida/cremosa, nessun odore particolare, e in aggiunta qualche prurito occasionale.
Ho fatto una visita ginecologica qualche mese fa, con un semplice esame visivo, e la ginecologa mi ha detto che il prurito probabilmente è dovuto ad una allergia/irritazione al tessuto delle mutande (in generale soffro di allergie e problemi alla pelle in altre parti del corpo).
Una settimana fa ho richiesto un tampone vaginale, il quale è risultato negativo ai miceti lievitiformi, e positivo a batteri "rappresentativi della popolazione vaginale".
Dato che il tampone non ha rilevato nulla di particolare, posso stare tranquilla? Si tratta semplicemente di leucorrea o altro? (Mi preoccupa soprattutto il colore tendente al giallino delle perdite).
Preciso che non ho mai avuto rapporti, quindi malattie a trasmissione sessuale sono da escludere.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La leucorrea che riferisce potrebbe essere legata ad un eccesso di muco cervicale ( avendo escluso infezioni con il tampone) da possibile ECTROPION CONGENITO ( noto come "piaghetta" ) DEL COLLO UTERINO .
Questa eventualità potrà essere confermata soltanto dopo l'inizio della attività sessuale con un esame con lo speculum.
SALUTI