Utente 391XXX
Salve a tutti,
Intanto i miei dati "generali" ho 34 anni e ho una relazione affettiva stabile.

In passato ho sofferto, a causa del troppo stress lavorativo, di un deficit erettivo,
"curato" con cialis prima, e levitra orosolubile dopo (cambiato farmaco a causa dei troppo effetti collaterali del cialis). Mi sono trovato benissimo con levitra oro, ho smesso di prenderlo quando la mia situazione si era normalizzata, e per un po' tutto ok.

Adesso a causa di un altro periodo di forte stress, ho iniziato a soffrire di ejaculazione precoce, che è peggiorata piano piano a causa della mia perdita di sicurezza.
Ho un tempo eiaculatorio di meno di un minuto.
Mi sono rivolto al mio andrologo, il quale mi ha indirizzato da uno psicorepeuta e nel mentre mi ha prescritto la crema da prima priligy da 30 e poi da 60 mg (usato per un mese e mezzo con ZERO risultati, se non farmi spendere bei soldi), e poi mi ha prescritto la crema EMLA.

Tralasciano la terapia psicologica che sto facendo, ma che come mi è stato detto è un percorso lungo, il mio problema attuale è questo:

Usando EMLA (20 min prima del rapporto, e poi sciacquato il pene con acqua calda e sapone) non riuscivo a raggiungere l'erezione, e quindi il mio andrologo mi ha prescritto nuovamente Levitra oro 10mg da prendere in combinazione con Emla.
Con questa accoppiata le cose vanno alla grande, erezioni marmoree e durata di 15-20 minuti (solo di penetrazione intendo, per dirla in modo volgare di "spinte"...) il tutto per la mia gioia e qualla della mia lei, che riesce a avere anche 5-6 orgasmi a rapporto.

La mia domanda è questa: questa terapia a lungo andare, può dare problemi? posso usarla come coadiuvante per mesi e mesi, nel mentre faccio psicoterapia tentando di risolvere il problema alla radice? Spero di si, altrimenti ne sarei distrutto.

Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
scherzetti dell' emla, farmaco da usare quale ultima spiaggia.
Personalmente sono assai contrario all' utilizzo di farmaci in corso di psicoterapia con relazione stabile: che il paziente o si sente troppo appoggiato (se funzionano) no troppo tradito (se non funzionanao) alterando il percorso psicoterapeutico.
Al massimo utilizzerei farmaci orali, ma per la prescrizione deve rivolgersi al collega che di qua non posssiamo farla.
[#2] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
A quali farmaci orali si riferisce ? Priligy gia provato e non funziona.
Se si riferisce agli inibitori del SSRI non voglio usarne io.

Per quale motivi rietene emla l'ultima spiaggia ? perchè è dannoso e fa male a lungo andare ? o perchè non lo ritiene una soluzione al problema ?

Ripeto, io con l'accoppiata emla + levitra vado alla grande, adesso piano piano, sto diminuendo sempre le dosi di emla (prima la mettevo su tutto il glande, adesso solo sul frenulo), e spero di poterla azzerare (con conseguente azzeramento del levitra).

Capisco l'importanza della psicoterapia, ma come dicevo è un percorso lungo, e in ogni caso il mio terapeuta è informato del fatto che uso emla e levitra. I miei dubbi e la mia domanda era rivolta se a lungo andare possono provocare danni fisici (ipersensibilizzazione, ecc, ecc).

Grazie mille
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
L' emla genera defict erettivo. D' altra parte l' utilizzo sul solo frenulo è ben nota e da gli stessi effetti che l' applicazione generalizzata per cui non ci vedo un gran progresso. Che lei non voglia usare quei farmaci va bene: ci sono tramdolo, alfa litici, triciclici, antidopaminici. Ne parli col collega.

"Con questa accoppiata le cose vanno alla grande, erezioni marmoree e durata di 15-20 minuti (solo di penetrazione intendo, per dirla in modo volgare di "spinte"...) il tutto per la mia gioia e qualla della mia lei, che riesce a avere anche 5-6 orgasmi a rapporto".
La qual cosa va pure bene, so che viene applicata ma, ma, ma.
Ha il paracadute e non impara a cadere
Ha il paracadute e non ha paura
Ha il paracadute e può non impegnarse a imparare a gestire cadute e paura
Ha il paracadute e difficilmente imparerà a gestire la sconfitta.
Io ed i miei psicoterapeuti non mescoliamo, se non in casi eccezionali.
[#4] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Lei dice che con l'accoppiata emla-levitra ho il paracadute e non imparo, e ok, posso anche condividere la cosa, ma non sarebbe lo stesso col tramadolo (che è un oppiaceo), alfa litici, ecc ? Qual è la differenza?

Discorso diverso sarebbe dire solo psicoterapia e per il resto mi tengo l'EP fino a che non risolta mediante psicoterapia.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
No sarebbe la stessa cosa. Era per rispondere alla sua domanda sui farmaci.
Io sostengo solo psicoterapia o solo farmaci, se non in casi eccezzionali.
[#6] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Comunque non ha risposto alla mia domanda.
Emla + levitra alla lunga possono essere dannosi per il fisico?
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
levitra no, emla non so sinceramemte
[#8] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

Spesso mascgi che lamentano una eiaculazione precoce hanno una erezione che non si "mantiene" a sufficienza.
Migliorando la erezione con un farmaco spesso la gestione eiaculatoria migliora.
Non credo molto alla efficacia della psicoterapia nella eiaculazione precoce del singolo mentre la vedo utile nella gestione del problema nella coppia. Ma le opinioni in merito possono essere discordanti
La sensibilità cutanea del pene, prepuzio, glande...esercita un effetto stimolante sulla sensazione del piacere e degli stimoli che che induco i centri nervosi a "scatenare" l'orgasmo ed eiaculazione. Abbassando tale sensibilità cutaneo mucosa con Emla si può ottenere un minore stimolo ai centri eiaculatori.
al di là della "macchinosità" della procedura non distoglierei un mio paziente che mi proponesse tale soluzione se gli consente di avere piacevoli rapporti sessuali
cari saluti
[#9] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Dottor Pozza,
grazie mille per la sua risposta, ha detto proprio quello che speravo.

Per me, anzi per noi la macchinosità non è un problema, infondo si tratta di mettere emla 10-15 minuti prima del rapporto e poi lavarla via.
Se poi questo piccolo disagio, lo rapporto al fatto che ho rapporti sessuali, non soddisfacenti DI PIU (18-20 minuti, preliminari esclusi, e la mia compagna riesce ad avere pià orgasmi, anche 5 o 6) direi che il rapporto pro/contro è solo a vantaggio dei pro.
L'unico dubbio era appunto che a lungo andare, emla danneggiasse il tessuto del glande.

Per quanto riguarda ad usare solo Leivtra (ma ho provato anche cialis nella formulazione "daily" 5mg) da soli, risolvono il problema delll'erezione, che è marmorea ma non della durata, che è da meno di un minuto ad un massimo di 2-3.