Utente 404XXX
Salve dottore, innanzitutto ringrazio anticipatamente chiunque mi risponderà.
È da 5 giorni che provo dei fastidiosissimi formicolii alla gamba destra (dal polpaccio in giù); il tutto è iniziato con dei micro dolori che andavano e venivano dal polpaccio, poi all improvviso sono iniziati i formicolii: in realtà non so nemmeno se è possibile chiamarli così, in quanto la mia gamba è sensibile.
Ho paura che il problema tenda a peggiorare, in quanto, mentre scrivo, è come se provassi un blocco alla caviglia, un qualcosa che in qualche modo coinvolge anche il mio piede destro.

Sono molto prepccupato, ne ho parlato con il mio medico curante che m ha prescritto le analisi del sangue; secondo voi di cosa si può trattare? Potrebbe essere diabete? Ultimamente ho notato che la mia vista sta peggiorando, inoltre da inizio anno ho avuto la febbre 3 volte... mio nonno paterno ne soffirva, non so se sia una cosa ereditaria, ma m sembrava giusto segnalarlo...grazie mille per l aiuto
[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
La presenza di formicolio alla gamba preceduto da dolore, dal punto di vista ortopedico, potrebbe essere espressione di un interessamento del nervo sciatico. La relativa breve durata dei sintomi e l'associazione di altri sintomi (rigidità alla caviglia e pregressi episodi di febbre) non rendono possibile una diagnosi immediata e nella maggior parte dei casi, tali sintomi sono espressione di semplici irritazioni o infiammazioni prevalentemente transitorie senza che ci sia necessariamente un processo patologico sottostante. Trattandosi quindi di soli pochi giorni dall'esordio dei sintomi, al momento sarebbe indicato il semplice follow-up da parte del tuo medico Curante. Se i sintomi dovessero persistere per oltre 2-3 settimane potrebbe essere indicato prendere in considerazione una valutazione specialistica, sempre sotto controllo e consiglio del proprio Curante.