Utente 406XXX
Buon giorno, più di due mesi fa sono caduta malamente su un marciapiede e al Pronto a Soccorso dopo aver fatto i raggi mi hanno riscontrato una distorsione alla caviglia. Secondo loro nessuna frattura. Mi hanno fasciato la caviglia e immobilizzata per dieci giorni. Poi mi hanno detto di riprendere a camminare. Sono andata dall'ortopedico perché mi faceva ancora male e mi ha prescritto un ciclo di FKT (12 sedute). In seguito io continuavo ad avere male, anzi peggioravo quindi sono andata di mio pugno a fare una RM caviglia a pagamento. È stata riscontrata Microfrattura a livello dell'apofisi anteriore calcaneare. Ora l'ortopedico dice che è troppo tardi per ingessare e dovrà passare da sola. Possibile? Che alternative ci sono? Sto usando un tutore per camminare ma il dolore è comunque molto anche solo nei minimi movimenti che si fanno dentro casa. Solo da sdraiata non ho dolore. Chiedo cortesemente un consulto sul da farsi..
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Formica
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
....trovo difficile poter rispondere a questa domanda in quanto i sintomi da lei riferiti poco ci stanno con una diagnosi di " Microfrattura a livello dell'apofisi anteriore calcaneare" come emerge dall ' esame strumentale effettuato. Le consiglierei di effettuare un nuovo consulto ortopedico da uno specialista della chirurgia del piede in quanto ritengo che i suoi problemi potrebbero dipendere da altri fattori rispetto ai quali il trauma da lei subito è stato solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso . Si tratta di capire , sulla base di un accurato esame clinico , se è necessario fare altri accertamenti o se basta indirizzate in modo più corretto il trattamento conservativo ( fisioterepia e /o ortesi)...mentre fin da ora credo di poter escludere la necessita di un trattamento chirurgico
Cordiali saluti
dr alessandro formica