Utente 304XXX
Gentili Dottori, vi espongo il problema che dalla giornata di oggi desta in me qualche preoccupazione. Sono una ragazza di 18 anni in salute e l'unico farmaco che assumo è la pillola anticoncezionale. Due settimane fa mi è capitato il primo episodio di formicolio ai polpastrelli della mano(pollice escluso) che si verificava al tatto con qualcosa (me ne sono accorta stringendo la mano in un pugno e sentendo il formicolio durante il rilascio) . Questo sì è risolto in una decina di minuti andando piano piano a sfumare e scomparire del tutto fino ad oggi quando il problema si è ripresentato nella stessa forma ed è scomparso sempre negli stessi tempi. Aggiungo,se può' essere utile,che vado in moto e spesso tengo il casco integrale attaccato al braccio e il formicolio si è verificato entrambe le volte qualche minuto dopo aver posato il casco. Mi impressiono facilmente e per questo sono preoccupata, vi ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Purtroppo non è possibile esprimere un parere su un quadro clinico sconosciuto solo leggendo la Sua descrizione. Occorre capire bene quali sono le dita interessate (escludere il pollice non basta), valutare la sensibilità di tutte le dita, anche in confronto con le dita dell'altra mano, poi bisogna cercare di evocare il formicolio con manovre specifiche per i diversi nervi, valutare la circolazione arteriosa di entrambi gli arti superiori, e in base alle diverse risposte seguire percorsi diversi. Probabilmente si tratta di una irritazione del nervo mediano, legata alla posizione della mano e del polso durante la guida della moto: il fatto che avvenga togliendo il casco potrebbe semplicemente essere in rapporto con la fine del viaggio, ma va anche escluso che sia in rapporto con l'elevazione del braccio. Come vede è impossibile fare ipotesi utili con gli elementi disponibili. Ne parli con il Suo medico curante, che è il Suo primo punto di riferimento per qualsiasi problema di salute, che, dopo averLa visitata, deciderà se farsi carico egli stesso di diagnosi e terapia o se inviarLa a visita specialistica da un ortopedico esperto in chirurgia della mano. In tal caso può trovare qui http://www.sicm.it/it/chirurghi-e-professionisti/i-soci/mappa-soci-sicm.html (zoomando sulla mappa) gli Specialisti più vicini, anche se limitatamente a quelli iscritti alla Società, con indicate anche le strutture pubbliche presso le quali lavorano, oppure vedere qui i Centri di Riferimento per la Chirurgia della Mano. http://www.sicm.it/it/chirurghi-e-professionisti/centri/elenco-centri-mano-italia.html.
Ci tenga aggiornati sugli sviluppi se lo desidera.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD
[#2] dopo  
Utente 304XXX

Iscritto dal 2013
La Ringrazio molto per il consulto che mi ha dato. Contatterò il mio medico come mi ha consigliato in caso il problema si ripresentasse.