Utente 174XXX
Buongiorno dottori,
volevo sottoporvi il mio problema che mi sta generando molto ansia e preoccupazione.
Nelle ultime settimane si è ripresentato un bruciore al fianco sx, simile a quello che mi colpì a settembre dello scorso anno.
in quella occasione il mio medico curante mi fece fare analisi complete del sangue e delle urine che risultarono tutte perfette, tranne che una dicitura nelle urine dove furono trovate tracce di sangue,ma il mio medico non mi prescrisse altre visite e i sintomi sparirono a breve.
Ora, in un periodo molto stressante per il cambio di lavoro e altri problemi personali il dolore si è ripresentato sotto forma di bruciori che vanno e vengono a intermittenza durante la giornata, seguiti da momenti in cui non sento nulla.
la cosa che mi preoccupa è che sulle unghie delle mani sono comparse delle striature bianche e ho letto che possono essere sintomi di malattie renali.
la minizione non è dolorosa e il colore delle urine è giallo paglierino e a volte più chiaro quasi trasparente,anche se ho notato un aumento delle minizioni.
Ho appetito e non ho febbre ne perdita di peso.
Solo raramente mi è capitato di avere l'urina al mattino che mandava un odore più forte del solito.
Al momento mi sento stanco per gli orari massacranti del mio lavoro(10 ore al giorno) e il mio stile di vita non è proprio salutare in quanto molto stressato, dormo poco ( 5/6 ore a notte), fumo e prendo 4/5 caffè al giorno.
Altra informazione non assumo farmaci se non mezza pastiglia di cialis da 5mg (ovvero 2,5 mg) una volta alla settimana nei weekend per un ansia pregressa da prestazione.
Il cialis in dosi così basse potrebbe influire sulla funzione renale?
Al momento il mio medico mi ha prescritto una visita dermatologica per le unghie e per la pelle secca che si stacca (lui sospetta psoriasi).
Cosa devo fare? io volevo fare subito delle analisi ma lui, dicendo che le ultime erano apposto (anche le analisi del sangue effettuate per il lavoro a fine dicembre) e fatte da così poco tempo preferiva aspettare l'esito del dermatologo.
Devo pensare a un infezione renale o qualcosa di grave? o potrebbe essere portato dal forte stress che sto vivendo? dovrei evitare qualche cibo o bevanda in attesa di riposte più concrete?
Questi bruciori mi stanno arrecando altro stress allo stress.
Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Sia le infezioni che le altre malattie renali importanti decorrono con segni e sintomi ben diversi dal semplice "bruciore". Se gli accertamenti di primo livello sono concordi nella negatività diremmo che non possano esservi sospetti particolarmente seri, d'ogni modo, anche per tranquillizzarla (cosa di cui lei ha molto bisogno) sarebbe opportuno, a nostro avviso, che fosse eseguita una ecografia dell'addome.
[#2] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore per il suo tempestivo riscontro.
chiederò al mio medico curante di prescrivermi un ecografia per sicurezza.
Se ci fosse un infiammazione del rene, cè qualche cibo o bevanda da evitare per alleggerire il suo lavoro?
E il cialis in dosi così basse e saltuariamente potrebbe infastidire il rene?
grazie mille e le porgo gli auguri di buona pasqua.
[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il tadalafil a dosi così basse c'è da chiedersi se possa ancora avere un'efficacia superiore ad una Tic-Tac ... perché a scopo di mero sostegno psicologico forse si potrebbe utilizzare qualcosa di meno costoso. D'ogni modo, non può avere alcun effetto collaterale, tantomeno sul rene. Posto che il suo rene sia veramente "appesantito", cosa di cui dubitiamo parecchio, la dieta di per sè non avrebbe alcun tipo di influenza.