Utente 272XXX
Salve,vi scrivo per un consulto riguardante un dolore che si é ripresentato al polso sinistro.
La RM di circa 2 anni fa riscontrava la diagnosi di: lesione da trauma del comparto ulnare. Non ho mai curato questo dolore in quanto scomparso poco dopo la RM. A distanza di 2 anni si è ripresentato il dolore in maniera più acuta. Il dolore si protrae dalla parte estrema sinistra superiore del polso fino al mignolo. Ho iniziato anche una cura di acido tioctico come consigliato in altri post. Aggiungo che il sentore di formicolio al braccio è conseguente al solo tenerlo poggiato su una base. Come potrei curare? Svolgo molta attivitá fisica tra cui piscina (per lavoro) quindi vorrei sapere se tenerlo a riposo o stabilizzare in qualche modo magari anche con taping elastico o fare tecar terapia o altro.


Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Federico Tamborini
36% attività
20% attualità
16% socialità
VARESE (VA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentilissimo Utente,

è necessario valutare clinicamente il polso e l'imaging di primo (Rx) e secondo (RMN) livello. Sul versante ulnare tra la testa dell'ulna e il carpo vi è interposta una struttura fibro cartilaginea (il complesso della fibro-cartilagine triangolare) che in esito di un trauma potrebbe essersi lesionata.
La lesione di un "dente" dell'"ingranaggio polso" potrebbe aver nel tempo alterato l'intero meccanismo.
Per quanto concerne le parestesie potrebbe invece trattarsi di una compressione del nervo ulnare al gomito. La flessione e l'appoggio del gomito determinano un fisiologico stiramento e compressione del nervo. Anche tale sintomo è comunque da inquadrarsi con una visita clinica ed eventuale approfondimento diagnostico (EMG).

Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta! Presto effettueró una emg, però mi consigliate il riposo totale? Oppure fasciature o come dicevo tecar terapia o taping possono risultare utili?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Le terapie da lei citate possono dare un minimo apporto, ma non sono certo risolutive.

Bisogna capire, come già diceva il Collega, se esiste una compressione del nervo ulnare al gomito o al polso (canale di Guyon) e, in caso di positività, di che entità è.

In alcuni casi è sufficiente una terapia con integratori neurotrofici a pieno dosaggio (il solo acido tioctico o alfa-lipoico non basta), mentre in altri casi va programmata una decompressione chirurgica del nervo.

Buona giornata.