Utente 407XXX
Buongiorno,
il mio compagno (42 anni) ha effettuato uno spermiogramma che ha segnalato astenoteratozoospermia nei risultati, che in dettaglio sono i seguenti:

Astinenza 4 gg
Quantità 1,6 ML
Colore bianco opalescente
Fluidificazione : fisiologica
Viscosità: lieve aumento
Hb assente
pH > 8.5
Conta nemaspermi: 96.800 /ml

OSSERVAZIONE MICROSCOPICA IMMEDIATA:
Motilità %
Rapidamente progressivi 40%
Debolemnte progressivi 5%
In situ: 10%
Immobili 45%

OSSERVAZIONE MICROSCOPICA DOPO 2 ORE:
Motilità %
Rapidamente progressivi 35%
Debolemnte progressivi 10%
In situ: 10%
Immobili 45%

ESAME CITOMORFOLOGICO SECONDO SCHIRREN:

Nemaspermi normali 12%
Con testa deforme 68%
Con testa ipotrofica 4%

Totale eiaculato: 154.880.000 (milioni)

VALUTAZIONE FINALE:

Astenozoospermia (motilità progressiva lineare meno del 45% degli spermatozoi entro 1 ora e del 35% dopo 2 ore)

Teratozoospermia: (numero degli spermatozoi abnormi > al 55%)

Ora, a me pare una situazione complessa, considerando anche la mia età (38 anni) per arrivare ad un concepimento naturale, ma il medico che ci ha fornito i risultati ci dice che la situazione è tutto sommato buona, anche se ame non sembra affatto.
Mi potrebbe aiutare a chiarirmi le idee? Non vorrei perdere tempo prezioso
Ringrazio anticipatamente e saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

il medico da voi consultato è sicuramente informato ed aggiornato alle indicazioni date dall'OMS nel 2010 e quindi possiamo condividere l'affermazione che "la situazione è tutto sommato buona".

Detto questo, poi, si ricordi che una infertilità è situazione molto articolata e non dipende solo da un esame del liquido seminale.

Comunque, se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html

Un cordiale saluto.