Utente 407XXX
a tutti gli specialisti:
sono un soggetto di 40 anni operato l'anno scorso con piccola incisione alla ala destra del naso ed istologico da cui e' risultato un BCC micronodulare totalmente escisso ( so gia' che e' una forma delle piu' "noiose". essendo redivato a febbraio mi sono sotto sottoposto ad exeresi per un asportazione piu' decisa fatta in due tempi il referto parla di : carcinoma basocellulare ulcerato, compreso nei limiti del prelievo. indico del dettaglio anche la descrizione macroscopica: cute di forma circolare di 1,2 cm di diametro con un punto indicante le ore 3 e due puti indicanti le ore 6. viene inchiostrato il margine dlle ore 12 alle 6 passante dalle 9. 1) margine a ore 12 ( tutto margine). 2-3 )prelievi dalle ore 12 alle ore 6 comprendenti il margine a ore 3 e il margine a ore 9 ( inchiostrato) . 4) margine a ore 6 ( tutto margine) . materiale completamente incluso. LA MIA DOMANDA AI DOTTORI SPECIALISTI E': IL CHIRURGO NON HA NESSUN DUBBIO NEL DIRE CHE L'INTERVENTO E' PERFETTAMENTE RIUSCITO E CHE NON CI SONO DUBBI. OVVIAMENTE VANNO FATTI I DOVUTI CONTROLLI. LA MIA DOTTORESSA DI BASE LEGGE IN REFERTO NELL'OTTICA CHE " NEI LIMITI OSSIA NEL MARGINE DEL PRELIEVO C'E PRESENZA DI CARCINOMA". POSSIBILE CHE UN REFERTO ISTOLOGICO ABBIA DIVERSE INTERPRETAZIONI? E POI COME MAI E' DIVENTATO ULCERATO ED E' SPARITO LA DIZIONE MICRONODULARE? E POSSIBILE CHE CAMBINO? ATTENDO UN VOSTRO COMMENTO ANCHE PER CHI COME ME NON HA GLI STRUMENTI PER POTER LEGGERE TALI REFERTI E CAPIRE.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Compreso nei limiti del prelievo a mio modo di intendere vuol dire completamente escisso, viceversa di solito il patologo scrive "la neoplasia è presente su un margine del prelievo".
Credo se si hanno veramente dubbi che sia sufficiente interrogare il patologo su cosa avesse voluto intendere.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 407XXX

Iscritto dal 2016
dott. brunelli, la ringrazio per il suo parere. in effetti avevo tentato di chiamare il reparto di istopatologia dell'ospedale per parlare con la firmataria del referto ma la risposta e' stata che dovevo parlare con il chirurgo che mi ha aveva operato che mi avrebbe spiegato tutto. cosa che ho fatto e che ha portato il dottore a tranquillizzarmi. posso solo commentare che ci vorrebbe a livello di refertazione una standardizzazione del lessico , che varia da ospedale ad ospedale. ( commento da utente che vive magari con ansia una patologia). sul fatto che il primo referto parlare di micronodulare e nel secondo parla di ulcerato cos ne pensa?
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Un micronodulare può anche avere una ulcerazione: nel caso del basalioma, a differenza del melanoma, l'ulcerazione non ha significato pratico.
Cordiali saluti