Utente 407XXX
Salve,
Per un certo periodo di tempo la mia fidanzata ha preso la pillola anticoncezionale. Adesso ha smesso ma quando abbiamo un rapporto uso il preservativo. All'inizio lo indossavo sin dal principio, prima della penetrazione. Ultimamente, prima di indossarlo siamo soliti iniziare il rapporto senza, per poi metterlo dopo qualche minuto.
Ieri, per la prima volta ho avuto un rapporto completo senza preservativo con lei, anche se interrotto volontariamente con il cosiddetto "salto della quaglia". Mi sono infatti lasciato prendere dalla situazione; tuttavia, quando ero in procinto di eiaculare, mi sono tolto, eiaculando sopra e intorno alla vagina (sinceramente, non guardando se lo sperma finisse effettivamente tutto fuori dalla vagina).
C'è da dire, inoltre, che alla mia fidanzata non vengono le mestruazioni da circa quattro mesi. Ha già fatto un test di gravidanza, che è risultato negativo. Su consiglio della dottoressa, ha iniziato perciò a prendere dapprima delle pastiglie omeopatiche che però non hanno portato ai benefici sperati. Ora sta quindi assumendo delle medicine apposite da una settimana.

Le mie domande sono:

1) date le circostanze, qual'è la probabilità che lei sia stata fecondata?;
2) affinchè una donna rimanga incinta, occorre che l'eiaculazione avvenga necessariamente all'interno della vagina?;
3) data la situazione della mia fidanzata, è possibile stabilire il suo grado di fertilità?;
4) cosa consigliate a questo punto?

Con l'occasione, faccio ancora una domanda che esula dal discorso: è possibile che una donna resti incinta durante un rapporto senza preservativo non completo (senza eiuaculazione), ma dopo che l'uomo si è masturbato (anche poco tempo prima del rapporto e con eiaculazione finale), senza aver pulito il pene?

Vi ringrazio molto per la disponibilità e per il servizio che offrite.
Cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

fatta la premessa che il "salto della quaglia" o coito interrotto non è un metodo contraccettivo tutto deve essere valutato in quest'ottica e le risposte alle sue domande se le può dare anche da solo; bisogna poi dire che un preservativo normale contiene quasi sempre sostanze spermicide che aiutano a non avere una gravidanza indesiderata e quindi se ne consiglia sempre il suo uso.

Sul "grado di fertilità della sua compagna" poi un'idea gliela può dare solo il suo ginecologo di fiducia con cui bisognerà discutere anche l'utilizzo di un eventuale metodo contraccettivo sicuro.

Cordiali saluti.