Utente 407XXX
Buonasera gentili Dottori e grazie in anticipo per la Vostra attenzione.
Sono una ragazza di 22 anni, ultimamente mi capita di accusare un dolore intercostale, simile ad una fitta, sotto il seno sinistro, in un punto che riesco ad indicare precisamente con un dito (non so se questa informazione può essere rilevante). Dura poco più di un minuto, è un dolore pungente che aumenta se faccio respiri profondi, dopodiché passa. Ho avuto quest'episodio due settimane fa e l'ultimo tre giorni fa, di notte, dopo essermi alzata per bere, in particolare in quest'ultimo dopo essermi stesa il dolore si è diramato anche alla base del collo sempre sul lato sinistro. Non fumo, né bevo, ma devo dire che nell'ultimo anno mi sono data un po' agli eccessi col cibo, non ho mai mangiato frutta e verdura, ma nell'ultimo anno ho abbondato di grassi, fritti, bevande gassate. Inoltre ho dei problemi posturali, stando molte ora seduta davanti al PC tendo a stare seduta in una posizione non molto corretta (sto fornendo quante più informazioni possibili).
Non sono una persona molto sportiva, anzi sono molto sedentaria, ma da due settimane ho ricominciato attività fisica, lavorando tra l'altro anche sui pettorali. Sono stata dal mio medico che mi ha detto che il dolore sotto il seno potrebbe essere causato dal ferretto del reggiseno, mi ha tuttavia segnato un ECG per sicurezza, anche perché da piccola mi dissero che avevo il prolasso della valvola e che tale condizione poteva rimanere o scomparire con la crescita. Tuttavia da due giorni sento un fastidio al petto sinistro che a volte si estende anche vicino all'ascella, non è un dolore né un senso di oppressione, ma un leggero fastidio che, se non ci faccio caso, non sento neanche più. Riconosco di essere una persona molto ansiosa e che quindi questo fastidio potrebbe benissimo essere una condizione psicologica.
Spero di ricevere una risposta che mi tranquillizzi.
Grazie di nuovo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
il dolore che lei riferisce, per tipo e durata non ha alcuna relazione con il suo cuore.
arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 407XXX

Iscritto dal 2016
Grazie davvero dottore, mi ha tranquillizzato molto.
Le auguro buon lavoro.
[#3] dopo  
Utente 407XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera Dottore,

sono di nuovo io.
Da oggi pomeriggio avverto un dolore al petto, che aumenta quando faccio dei respiri profondi. Ho effettuato l'ECG prescritto dal mio medico circa due settimane e, tutto risulta essere nella norma, anche il prolasso della valvola che mi era stato diagnosticato da piccola, ora non c'è più.
Devo ammettere che sono un paio di giorni che ho esagerato col cibo in quanto ho avuto diverse lauree.
Spero di ricevere una risposta che mi tranquillizzi.
Grazie di nuovo.
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non vedo motivo di preoccupazione come le ho gia' detto
Arrivederci

cecchini