Utente 368XXX
salve vi scrivo nuovamente per avere dei consiglio rispetto alla mia situazione , in breve all incirca un mese e mezzo fa esercitai sul mio pene una eccessiva pressione sulla parte laterale e fronatele sx del pene , nelle settimane successive non ho notato nulla che non andasse , a livello di funzionalità , ma ad un certo punto avvertii dei fastini nei punti in cui applicai stupidamente troppa pressione , ed allora notai due cose : un lato del mio pene aveva perso la sua natura forma culvilinea ed ora era innaturalmente dritto , mentre la seconda era che la parte esterna in prossimita della base si avverte una specie di depressione , molto evidente quando il pene da flaccido va in erezione in quanti si nota una differenza di riempimento rispetto alla parte destra del pene , tuttavia quando il pene e completamente eretto non le differenza di rimpimento si nota molto meno ed il pene appare dritto.

dal momento della comparsa di questi sintomi sono stato visitato dal mio medico di famiglia che non ha riscontrato nulla allo stato flaccido e da un urologo che non ha riscontrato nulla anch'egli se non una lieve prostatite, mi prescrisse una cura dicendomi che alla visita di controllo avei dovuto portare delle foto che evidenziassero il problema.

dalla visita dal urologo sono passate 2 settimane , ed ho notato lievi miglioramenti tuttavia non ricevendo alcuna informazione sul entita del possibile danno , non riesco a trovare pace , quindi sono qui per chiedervi se i tessuti del mio pene col tempo riacquisteranno la loro normale elasticità ?

vi ringrazio fin da subito per il vostro tempo saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Gentile utente,
è veramente difficile che una pressione da lei esercitata sul pene, possa portare delle modifiche anatomiche. Dovrebbe essere stato un trauma importante. Ora, fidandoci dei colleghi che l'hanno visitata, presumo che non vi sia niente di grave e che non ci sia alcun danno per quanto riguarda la funzionalità erettiva e l'aspetto anatomico del membro. Se anche vi fosse stato un traumatismo di un certo rilievo , lasci passare ancora del tempo confidando nel fatto che non avrà perso sicuramente l'elasticità del pene e che comunque ha già viso dei lievi miglioramenti nell'ultimo mese. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2015
la ringrazio della sua risposta cosi veloce , secondo lei sospendere ogni attivita sessuale sarebbe d'aiuto ?
[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Non penso serva a qualcosa. A presto