Utente 861XXX
Gentili dottori,
ho 28 anni, ho condotto fino ai miei 20 anni una vita abbastanza sana e accompagnata da sport, all'eta di 20 anni caddi in un oscuro pozzo.... quello delle droghe pesanti, oppiacei.
Per 4 anni ne ho abusato e in 2 dei quali l'assunzione è avvenuta per via endovenosa "massacrandomi"letteralmente le braccia e procurandomi lungo la linea delle vene cicatrici che tutt'ora sono visibili nonostante il tempo.
conduco ormai da tmpo una vita sana ma praticamente priva di movimento essendo il mio lavoro di natura informatica e passando ore a studiare per la laurea per cui mi alzo al mattino e passo la giornata seduto alla scrivania. è cosi da 4 anni.
da una mesata sento spesso dolori fastidiosi al braccio sinistro e due sere fa il dolore si è acutizzato cominciando anche a coinvolgere l'arto sx inferiore e qualche minuto dopo ho sentito un forte caldo seguito da un formicolio generale su tutto il braccio e sull'arto sx inf. , ho avuto delle vertigini e il cuore ha particolarmente aumentato il suo battito. Non so bene perchè ma x istinto sono corso a bagnarmi con acqua FREDDA! sono andato a dormire e ho sentito una sorta di fastidio dolore soprattutto alla gamba sx durante la nottte. Il giorno successivo ero pallido, occhiaie accentuate dolore arto sx infer e braccio sx piu debole... ogni oggetto mi pesava piu della realta. oggi di nuovo un acutizzarsi del dolore al braccio fino a giungere ad un evento praticamente identico a quello gia descritto prima ma piu lieve

DESCRIZIONE ESATTA DOLORI:
1)dolore braccio sx in particolare nella zona che si trova a meta fra l'ascella ed il gomito. mi sembra di poter dire di sentirlo nella zona interna del braccio
2)senso di oppressione non eccessiva al petto con dolore (non continuativo) nella parte sinistra dello stesso all'altezza dell'ascella.
3)senso di dolore fastidioso alla gamba sinistra e senso di peso... la gamba si stanca presto quando sto in piedi
4)nei momenti in cui il dolore al braccio si acutizza sento anche un a sorta di... come dire... picco, dolore non eccessivo ma concentrato nella zona terminale del dito indice del braccio sx
5)ho lo stomaco sotto sopra e oggi per 2 ore ho avuto dolori. ieri mentre mangiavo all'improvviso sono corso al bagno a rigettare
RIASSUNTO PASSATO MEDICO
1)da piccolo mi hanno diagnosticato un lieve soffio al cuore ma da quello che so è piuttosto comune
2)operazione chiruirgica varicocele in eta adolescenz
3)da piccolo ho sofferto di anemia
4)2 anni fa ricovero presso gastroenterologia: fegato aumentato di volume, vie biliari nei limiti norma - milaza ai limiti superiori norma (12x6) - pancreas mal esplorabile x meteeorismo addom. - nulla da segnal reni ALTERAZIONI PARENCHIMALI EPATICHE DI TIPO ASPECIFICO
5)1 anno e mezzo fa sono stato ricoverato per una sorta di paralisi al braccio destro. mi sono svegliato una mattina e per 8/10 giorni non sono riuscito a muoverlo. diagnosi: verosimile mononeuropatia nervo radiale dx & anemia normocromica normocitica.
6)1 anno fa richiesta consulenza presso cardiologia x dolore toracico. ECG:ritmo muscolare 86 normale - EO CUORE ritmico toni validi - non isfregamenti - torace: ndr - polso:ok - ecocardio: non deficit cont. - normale l'aorta nel tratto visualizz - non versament pericardico
7)in famiglia padre morto di diabete da ansiano e fratello morto a 42 anni per presunto aneurisma secondo il patologo e madre soffre di tiroide

questi giorni non sto affatto bene e non so bene cosa debbo fare. preparare uno zaino e andare al pronto soccorso? prendere un appuntamento presso uno specialista? ma quale specialista? è il mio cuore che potrebbe avere qualche problema? o forse 2 anni di abuso stupefacenti via endovenosa e relative cicatrici hanno causato un non so quale problema che ora comincia a farsi sentire? (ho sentito parlare di flebiti e trombi) oppure tutti questi sintomi possono essere di altra natura

nel caso qualcuno si sia preso la briga di leggere nonostante la lunghezza del testo e nonostante abbia scritto di aver assunto oppiacei per lungo periodo (cosa che in genere tende a far dire ad ALCUNI dottori: tanto questo è.. o è stato un drogato per cui ....) Vi ringrazio molto per la cortesia dimostrata nel rispondere.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Pietrino Forfori
36% attività
16% attualità
16% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
carissimo
con i limiti che si impongono in una consulenza a distanza senza aver preso visione diretta del paziente , mi sento di dirti alcune cose:
- escluderei patologie di tipo flebitico agli arti, nonostante il dato delle pregresse lesioni;
- sembrano disturbi della sensibilità e forza muscolare, che interessano un emilato e quindi anche riconducibili ad un interessamento del sistema nervoso centrale;
- la sintomatologia riferita ai problemi cardiaci(tachicardia dolore) è comunque da sottoporre a verifica.
QUINDI:
IL CORREDO SINTOMATOLOGICO CHE PRESENTI E' A MIO AVVISO MERITEVOLE DI UNA VALUTAZIONE IN UN CENTRO DI PRIMO SOCCORSO.

In bocca al lupo!